Domenica 19 Novembre, 0:20
Utenti online: 1209
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di DSV

Norvegia e Germania vincono le prime prove miste di Ibu Cup a Otepää

Norvegia e Germanai vincono le prime prove miste di Ibu Cup a Otepää

A Otepää (Estonia) l'ultima tappa di Ibu Cup si è aperta con le prove miste che, dopo due sprint (giovedì e sabato) verranno replicate anche domenica.

Doppietta scandinava nella prova a coppie. Il successo è stato appannaggio della Norvegia, composta da Thekla Brun-Lie e Martin Femsteinevik. La chiave dell’affermazione del tandem norge è stata quella di riuscire a evitare qualsivoglia passaggio nell’anello di penalità. I due hanno infatti preso progressivamente il sopravvento sugli avversari nella seconda metà di gara, imponendosi alfine in scioltezza.

Piazza d’onore per la Svezia, formata da Ingela Andersson e Tobias Arwidson. La corsa alla prima posizione è stata compromessa da un doppio giro al tiro in piedi della seconda frazione femminile, ma quantomeno il secondo posto non è mai stato in discussione.

Il podio è stato completato dalla Germania, rappresentata da Anna Weidel e Dominic Reiter. I tedeschi hanno disputato una prova fatta di molti alti e bassi sufficiente però per arpionare la terza piazza.

Solo quarta la Russia, con un Alexey Volkov insolitamente impreciso in piedi (ben 3 giri di penalità complessivi).  Decima l’Italia, presentatasi al via con Nicole Gontier e Thierry Chenal. Gara difficilissima al poligono per gli azzurri, che alla fine sono quantomeno riusciti a concludere nella top-ten dopo aver a lungo navigato nelle retrovie.

OTEPÄÄ  - SINGLE MIXED I
1. NORVEGIA [Brun-Lie, Femsteinevik] (0+11) 38’53”2
2. SVEZIA [Andersson, Arwidson] (2+14) a 24”8
3. GERMANIA [Weidel, Reiter] (1+11) a 50”3
4. RUSSIA [Shesterikova, Volkov] (3+13) a 1’18”5
5. AUSTRIA [Innerhofer, Komatz] (4+16) a 1’23”8

Clicca qui per i risultati completi


Nella staffetta mista si è avuta una lunga lotta a quattro, con i vari frazionisti dei Paesi in lotta per il successo a scambiarsi di continuo posizioni, in un perenne rimescolamento delle posizioni.

Alfine è emersa la solidità della Germania, capace di evitare l’infausto anello e di imporsi alla distanza. Nel quartetto tedesco hanno brillato soprattutto Karolin Horchler al lancio e Matthias Dorfer in terza frazione. Si è ben distinto anche David Zobel in chiusura, mentre ha faticato maggiormente rispetto ai compagni Marion Deigentesch.

Posto d’onore per la Norvegia, a lungo in coda nel drappello di pretendenti al successo, ma infine riuscita a chiudere seconda grazie alle disgrazie altrui. Da sottolineare soprattutto la performance di Fredrik Gjesbakk in ultima frazione, tuttavia Karoline Erdal, Sigrid Neraasen e Sindre Pettersen non hanno certo sfigurato.

Terzo posto per l’Ucraina. Per la prima volta dopo tre anni è tornata in azione Vita Semerenko, il cui lancio è stato sul livello di quello di Karolin Horchler. Iana Bondar e Andriy Dotsenko si sono comportati egregiamente, ma un giro di penalità in piedi di Ruslan Tkalenko ha impedito al team ucraino di lottare per il successo. Quantomeno lo stesso Tkalenko è stato in grado di difendere il podio in volata su Kirill Streltsov, ultimo frazionista di una Russia (quarta) presentatasi con una formazione giovanissima.

Assente l’Italia, in quanto banalmente mancavano le atlete necessarie per disputare la competizione.

OTEPÄÄ – STAFFETTA MISTA I
1. GER [Horchler K., Deigentesch, Dorfer, Zobel] (0+7) 1:14’34”6
2. NOR [Erdal, Neraasen, Pettersen,Gjesbakk] (1+6) a 20”8
3. UKR [Semerenko Vi, Bondar, Dotsenko,Tkalenko] (1+12) a 39”9
4. RUS [Moshkova, Vasnetcova, Malinovskii, Streltsov] (1+11) a 40”4
5. FRA [Chevalier C., Latuilliere, Begue, Guigonnat]  (0+15) a 2’46”0

Clicca qui per i risultati completi.


Domani il programma prosegue con due sprint.

© RIPRODUZIONE RISERVATA