Questo sito contribuisce alla audience de

Georg Eisath, fondatore di TechnoAlpin: "A Carezza l’innevamento artificiale è sostenibile"

Georg Eisath: 'A Carezza l’innevamento artificiale è sostenibile'
Info foto

Storyteller Labs

SostenibilitàSOSTENIBILITÁ

Georg Eisath, fondatore di TechnoAlpin: "A Carezza l’innevamento artificiale è sostenibile"

Georg Eisath, papà dell’ex azzurro di Coppa del Mondo Florian Eisath, fondatore di TechnoAlpin e gestore degli impianti di risalita di Carezza, ci racconta il suo concetto di sostenibilità in Val d’Ega.

Negli ultimi anni le elevate temperature climatiche e il riscaldamento globale hanno portato le stazioni sciistiche alla necessità di ricorrere all’innevamento artificiale con i cannoni sparaneve per poter garantire piste da sci in ottimo stato durante tutta la stagione invernale.

Ma l’innevamento artificiale può essere sostenibile? A darci una risposta è Georg Eisath, fondatore di TechnoAlpin (colosso multinazionale nella produzione dei cannoni da neve) e gestore degli impianti di risalita di Carezza, che ha dato vita al progetto "Zona sciistica climatica alpina" ed ha elaborato un software per migliorare l’efficacia dei cannoni:

"Nel nostro comprensorio sciistico, l’innevamento artificiale è sostenibile già da diversi anni. Abbiamo cercato di posizionare il laghetto per la raccolta d’acqua in una zona dove spendiamo il minimo di energia. Produciamo solo la neve che ci serve a temperature basse, a circa -7°, e inneviamo le piste ad inizio inverno, nei giorni di maggior freddo, in circa 50 ore. Queste condizioni ottimali permettono di mantenere un manto nevoso soffice fino a fine stagione con un ridotto consumo idrico ed energetico. Abbiamo rilevato ad esempio un calo del 50% della pressione dell’aria, quindi metà dell’energia".

Per la preparazione delle piste, ogni sera 5 gatti della neve stendono e fresano neve su 100 ettari di tracciati per una media di 6 ore lavorative a notte:

 "I gatti della neve sono dotati di un sistema GPS che ne monitora l’attività e ne registra il percorso. Grazie alla misurazione della profondità della neve e ai dati GPS, si evita di far passare un battipista sullo stesso punto più di una volta, riducendo i consumi del carburante di circa il 25%.  Con percorsi già prestabiliti, i gatti delle nevi restano accesi fino a un'ora in meno al giorno per macchina.  Inizialmente battevamo tutta la larghezza della pista, ora battiamo solo quello che serve per soddisfare le esigenze degli sciatori".

"Mediante l’uso di questi sistemi che ci permettono di risparmiare energia e gasolio, possiamo parlare anche di sostenibilità economica dato che ad un calo dei consumi corrisponde anche un calo dei costi.  E questo è sempre stato il nostro obiettivo principale. Adesso stiamo lavorando per migliorare il software per i prossimi anni" conclude Georg Eisath.

Durante gli anni, infatti, Georg Eisath ha raccolto una grande quantità di dati che ha utilizzato per ottimizzare i cannoni riuscendo a risparmiare fino a due terzi del prezzo standard per ogni chilo di neve prodotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
149
Consensi sui social

Approfondimenti

Carezza
Informazioni turistiche

Carezza

Carezza, Nova Levante, Passo Costalunga, Nova Ponente

Ultimi in Materiali Aziende

Ski test 2021/22: la nuova gamma Elan testata per voi

Ski test 2021/22: la nuova gamma Elan testata per voi

Una delle principali novità nella gamma on-piste di Elan è rappresentato dal nuovo GSX, uno sci tosto con misure “serie”, accanto troviamo gli SLX e gli Amphibio, oltre  alla gamma freeski.