Martedì 17 Settembre, 22:40
Utenti online: 1316
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Ester Ledecka e Zan Kosir vincono i primi due giganti paralleli di PyeongChang

Ester Ledecka e Zan Kosir vincono i primi due giganti paralleli di PyeongChang

E’ ripresa sulle nevi olimpiche di PyeongChang la Coppa del Mondo di snowboard alpino con la disputa di un gigante parallelo maschile e uno femminile.

Tra le donne domina subito la fuoriclasse ceca Ester Ledecka che rientra dopo aver partecipato ai Mondiali di sci alpino e rifila almeno 7 decimi a ogni sua avversaria del tabellone finale, in finale batte la tedesca Selina Joerg, il terzo posto va all’austriaca Sabine Schoeffmann ai danni dell’altra tedesca Carolin Langenhorst. Per Ledecka è la 17a vittoria in carriera in Coppa del Mondo, per Joerg è il 10° podio, per Schoeffmann il 12°. Quinta l’azzurra Nadya Ochner che ha ceduto per squalifica nei quarti a Joerg, venticinquesima l’altra azzurra Giulia Gaspari, eliminata nelle qualificazioni. E’ Schoeffmann a comandare la classifica generale di Coppa del Mondo di parallelo, mentre quella di specialità è dominata da Ledecka.

Tra gli uomini c’è un po’ di amaro in bocca per il quarto posto di Aaron March, battuto prima in semifinale dall’austriaco Lukas Mathies e poi nella finale per il terzo posto dal veterano del Wunderteam Andreas Prommegger, ma la vittoria va allo sloveno Zan Kosir che nella finalissima batte Mathies, per il vincitore è il quinto successo in Coppa del Mondo, per Mathies e Prommegger rispettivamente il settimo e il quarantunesimo podio. Gli altri azzurri: Edwin Coratti e Roland Fischnaller, battuto proprio da March, si fermano ai quarti venendo classificati settimo e ottavo, fuori nelle qualificazioni tutti gli altri: diciassettesimo Mirko Felicetti, ventunesimo Daniele Bagozza, quarantunesimo Maurizio Bormolini, ritirato Gabriel Messner. L’altro veterano austriaco Benjamin Karl comanda la classifica generale mentre Fischnaller resta in testa a quella di specialità. Domani le gare-2.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA