Madonna di Campiglio, nuova cabinovia Fortini - Pradalago

Madonna di Campiglio, nuova cabinovia Fortini - Pradalago
TrentinoIMPIANTI

Madonna di Campiglio, nuova cabinovia Fortini - Pradalago

La nuova cabinovia andrà a migliorare il collegamento con la zona Grostè.

A Madonna di Campiglio si lavora per la realizzazione della nuova cabinovia a 10 posti Fortini -  Pradalago che sostituirà la vecchia seggiovia Fortini costruita nel 2000.

Nelle ultime stagioni invernali ha registrato più di 1.000.000 di passaggi, essendo questo un impianto utilizzato, oltre che dalla clientela di Madonna di Campiglio, anche da quella ospite nelle due località limitrofe di Pinzolo e Folgarida-Marilleva per il rientro serale formando delle lunghe ed interminabili code.

La scelta di sostituire la seggiovia con una cabinovia è stata dettata dal fatto che era necessario decongestionare soprattutto nelle ore pomeridiane il rientro degli sciatori. La cabinovia, classe D – Line, sarà realizzata dalla ditta Doppelmayr.

Con l'occasione si provvederà anche alla riqualificazione dell'area del parcheggio Fortini.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Stazione di partenza: 1644 metri d'altezza

Stazione di arrivo: 2100 metri d'altezza

Dislivello:  456 metri

Lunghezza:  2432 metri

Pendenza media: 19,15%

Pendenza massima:  55,35%

Portata: 3.600  p/h

Velocità: 6  m/s

© RIPRODUZIONE RISERVATA
631
Consensi sui social

Si parla ancora di Trentino

Val di Fassa

Un inverno da record in Val di Fassa

Redazione Turismo, Giovedì 16 Maggio 2024
Madonna di Campiglio

SnowWeek Easter, il modo migliore per festeggiare la fine dell'inverno sulla neve!

Press Release, Giovedì 29 Febbraio 2024
San Martino di Castrozza

San Martino di Castrozza, nuova cabinovia Valcigolera per l'inverno 2024/2025

Redazione Turismo, Mercoledì 28 Febbraio 2024

Ultimi in Regioni

Dopo Sestriere-Vialattea, il fondo inglese Icon acquisirà anche gli impianti di Bardonecchia?

Dopo Sestriere-Vialattea, il fondo inglese Icon acquisirà anche gli impianti di Bardonecchia?

Le voci di una trattativa tra il fondo d'investimento inglese e i vertici della società Colomion SpA, gestore del comprensorio di Bardonecchia, si rincorrono da mesi e si stanno facendo più insistenti nelle ultime settimane. Nel 2022, il fondo inglese ha rilevato il vicino comprensorio sciistico della Vialattea. L'acquisizione di Bardonecchia potrebbe sancire l'avvio di una fase di integrazione tra i due maggiori poli sciistici della montagna torinese, grandi protagonisti dei Giochi Olimpici di Torino 2006.