Questo sito contribuisce alla audience de

Campo Nord Paradisin. Il ghiacciaio di Livigno ha perso 250 centimetri di spessore in un anno.

Livigno, in un anno persi 250 centimetri di ghiaccio
LombardiaTurismo

Campo Nord Paradisin. Il ghiacciaio di Livigno ha perso 250 centimetri di spessore in un anno.

Le condizioni drammatiche del ghiacciaio di Campo Nord Paradisin, sopra Livigno, in provincia di Sondrio, a 3100 metri di quota.

La webcam del Servizio Glaciologico Lombardo ha pubblicato un video su Facebook che testimonia lo stato di salute pessimo del ghiacciaio con l’evoluzione dello strato nevoso da agosto 2017 a luglio 2018, periodo nel quale sono stati persi, secondo l’Istituto, 250 centimetri di ghiaccio. Le riprese sono state effettuate anche con condizioni proibitive di basse temperature, per esempio a febbraio si sono toccati i -31°C.

"È la prima volta che riusciamo a tenere sotto osservazione in questo modo un apparato glaciale - ha spiegato a corriere.it Davide Colombarolli, che ha installato le telecamere e realizzato il video -. Tormente di neve e venti da nord sono i pericoli maggiori insieme ai fulmini della stagione estiva. Nel filmato che parte da agosto 2017 e finisce a luglio di quest’anno si vede la sofferenza del ghiacciaio che è arrivato a perdere in estate fino a 250 centimetri di spessore. Abbiamo registrato l’aprile più caldo di sempre, due gradi sopra la media, con addirittura sabbia del deserto, ben visibile con il suo caratteristico colore marroncino, che da maggio in poi ha contribuito ad accelerare il processo di fusione. È un vero miracolo se (a -31°C, la temperatura più bassa raggiunta) la batteria ha continuano imperterrita ad alimentare il sistema".

"È evidente lo stato di sofferenza del ghiacciaio, che nell'estate 2017 ha perso 250 cm di spessore di ghiaccio - dice a repubblica.it edizione di Milano Riccardo Scotti, coordinatore scientifico del SGL –. Stiamo raccogliendo proprio in questi giorni i dati relativi all'estate 2018 e possiamo già dire che quest'anno ne avrà di sicuro persi altrettant Sono gli effetti del riscaldamento globale, che negli ultimi 150 anni ha innalzato di circa un grado e mezzo la temperatura sulle Alpi. In un ghiacciaio sano dovrebbe esserci neve anche in estate, in modo da formare il nuovo ghiaccio, mentre qui si vede come nei mesi estivi la neve scompaia del tutto".

Di seguito proprio il video del SGL.

Video : In anteprima il nostro primo time lapse... SGL Servizio Glaciologico Lombardo

© RIPRODUZIONE RISERVATA
206
Consensi sui social