Questo sito contribuisce alla audience de

Daniele Collomb: "La Thuile ha le carte in regola per ospitare i grandi eventi sportivi"

Sci Alpinol'intervista

Daniele Collomb: "La Thuile ha le carte in regola per ospitare i grandi eventi sportivi"

La nostra intervista al Presidente degli impianti di La Thuile, Daniele Collomb. La località valdostana punta di nuovo alla CdM e intanto brinda al ritorno della Coppa Europa femminile, il 5-6 febbraio con due super-g sulla mitica pista "n° 3 Franco Berthod". Ad aprile la fase finale del criterium nazionale cuccioli.

La Thuile è un'autentica gemma della Valle d'Aosta in particolare per quanto riguarda l'innevamento e per la capacità organizzativa in tema di grandi eventi sportivi.

Tanto che a breve tornerà ad ospitare una tappa della Coppa Europa femminile, con i super-g del prossimo 5-6 febbraio, dopo le storiche gare di Coppa del Mondo del 2016 e 2020, con il sogno di entrare in pianta stabile nel massimo circuito. Daniele Collomb, che in questi giorni ha vissuto la gioia dei trionfi ai Giochi Olimpici Giovanili della figlia Giorgia, tripla medaglia a Gangwon e tra le più belle promesse del movimento azzurro, è il presidente degli impianti di La Thuile e il nostro Angelo Bonorino l'ha intercettato in pista per parlare a 360° del lavoro che si sta svolgendo in un comprensorio in continua crescita.

Sinora abbiamo avuto una splendida stagione e con parecchia neve, tutte le piste e i rientri sono aperti con condizioni eccezionali, nonostante un inverno pazzerello. A livello di presenze abbiamo avuto punte fino a 12mila primi ingressi nel nostro comprensorio, un periodo di Natale fantastico e ora comincia quello delle settimane bianche. I numeri sono molto buoni”.

Undici anni dopo l'ultima volta della Coppa Europa, in quel caso maschile, all'orizzonte ci sono le gare di Coppa Europa del circuito continentale femminile. “Non avevamo mai avuto le ragazze, parlando naturalmente di CE senza considerare i due eventi di CdM del 2016 e 2020. Da subito come località ci siamo mostrati disponibili e motivati, dopo i campionati italiani 2023 è un appuntamento che ci tiene allenati, con l'obiettivo che resta quello di avere di nuovo la Coppa del Mondo sulla 3 Franco Berthod. Dai tecnici dello sci club ai responsabili piste sino ai gattisti, la squadra è pronta”.

Assieme a Collomb siamo entrati nel dettaglio della mitica “3 Franco Berthod”, con immagini di una pista davvero impegnativa. “Dal 1996 facciamo gare di Coppa Europa e il nostro servizio piste proviene tutto dall'ambiente competizioni, abbiamo imparato tantissimo e la Coppa del Mondo ci ha dato un plus nella preparazione di un tracciato per il massimo livello.

Vogliamo continuare a crescere e in quest'ultimo week-end di gennaio abbiamo accolto oltre 800 bambini per il Gran Premio Giovanissimi, ma non solo. Quest'anno avremo la fase finale del Criterium Nazionale Cuccioli che si svolgerà su due piste, una per lo slalom e una dedicata allo skicross; avremo tantissimi under 12 nella nostra località, circa 750 e in un periodo, ai primi di aprile, con neve ancora di qualità assoluta grazie ad una stazione che anche in primavera garantisce queste condizioni”.

Nel video in allegato, l'intervista completa a Daniele Collomb.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
199
Consensi sui social

Ultimi in Regioni

Piazzatorre, rilancio in vista grazie al Patto Territoriale sottoscritto tra Comune e Regione Lombardia

Piazzatorre, rilancio in vista grazie al Patto Territoriale sottoscritto tra Comune e Regione Lombardia

La Giunta della Regione Lombardia ha approvato nelle scorse settimane l’adesione al Patto Territoriale Alta Val Brembana che ha come obiettivo la riqualificazione e la destagionalizzazione del comprensorio sciistico di Piazzatorre – Monte Torcola. Previsti investimenti per 15,4 milioni di euro.