Questo sito contribuisce alla audience de

Polartec Pizolada, doppia sfida e doppia vittoria al Passo San Pellegrino

Follador Zulian
Info foto

© NewsPower Canon

Sci Alpinismo

Polartec Pizolada, doppia sfida e doppia vittoria al Passo San Pellegrino

Ancora una volta è stata una grande sfida sportiva, un'avvincente testa a testa fra campioni: questo è ciò che ha regalato la Polartec Pizolada 2012,  la storica gara di sci alpinismo  giunta ormai alla 36^ edizione,  con un percorso che si snoda sulle vette dolomitiche  del Col Margherita al Passo San Pellegrino (Moena, Val di Fassa). Tante sono infatti le "primavere" di questa leggendaria gara, che dal 1973 regala ogni anno emozioni indimenticabili oltre che uno spaccato di storia di questa avvincente disciplina.

E la sfida non si è consumata solo fra campioni di altissimo livello: la grande sfida è stata vinta anche dagli organizzatori volontari i quali, combattendo proprio con un’incipiente primavera, hanno dovuto sfidare le alte temperature e la scarsità di neve di quest'anno reinventando di giorno in giorno il tracciato, dando così vita ad un itinerario nuovo ma comunque di grande suggestione e di notevole impegno: quasi a dire che chi non molla vince sempre ...
E sulla scorta di questa energia gli atleti si sono contesi il titolo su un itinerario di tutto rispetto con ben 1720 metri di dislivello: la sfida è stata subito avvincente tra Alessandro Follador, Davide Gallizzi e Thomas Trettel, mentre il fassano Zulian seguiva i fuggitivi da breve distanza. Una distanza che è servita a Zulian per controllare la gara e le energie, fino poi a sferrare la zampata finale e vincere la gara su un combattivo Follador.

Fra le donne l’irraggiungibile Nadia Scola ha vinto con grande smalto, grazia e tenacia.  Un’ottima Carla Jellici, seconda al traguardo, ha salutato questo risultato con grande gioia essendo atleta di casa. Nei giovani hanno brillato Simone Bettega e Alba De Silvestro.

Alla gara puramente agonistica è stato affiancato un percorso escursionistico amatoriale che ha visto coinvolti molti appassionati di questa disciplina pronti a misurarsi in una competizione prestigiosa accanto a grandi atleti.  Campioni del calibro di Cristian Zorzi hanno aderito a questa versione portando lustro e simpatia alla gara.

La combinazione tra la pura gara agonistica ed un percorso escursionistico amatoriale ha fatto si che La Polartec Pizolada abbia dato vita ad una vera giornata di grande sport ma anche di festa per i praticanti di questa disciplina sportiva appassionante e di grande suggestione.

IL PERCORSO DI GARA

Percorso agonistico
La risalita del Col Margherita ha portato gli atleti fino alla zona del rifugio Paradiso, poi una veloce discesa fino alla partenza dello stesso impianto e successiva seconda salita.  Una veloce discesa sono ridiscesi al Passo S.Pellegrino per portarsi sul versante opposto della valle.   Le prime due salite sono state effettuate su piste da sci, unica neve presente sul pendio.

Avanti verso la Forcella Vallazza  a 2521 mt: una salita entusiasmante con gli ultimi 150 metri da percorrere a piedi con sci sullo zaino lungo il ripido e insidioso canalino fino alla forcella. Da qui breve tratto di sentiero prima dell’intensa discesa alla forcella Pradazzo, ennesima salita al Rifugio Laresei e nuova discesa fino al Lago di Cavia. Poi, nuovamente a piedi, lungo la diga del lago fino alla Croda degli Zingari, per ridiscendere al passo con un tratto fuoripista e il finale in pista.

Per le categorie Juniores e Cadetti, si è avuto lo stesso punto di partenza ma con percorso diretto verso la Forcella Vallazza e uguale itinerario con 980 mt di dislivello.

Percorso escursionistico
Particolarmente affascinante anche questo itinerario che dalla base del Col Margherita  ha portato gli sci alpinisti amatoriali direttamente alla forcella Vallazza per proseguire in un intrigante sali scendi che ha visto coinvolti molti appassionati di questa disciplina che hanno voluto misurarsi in una competizione prestigiosa accanto a grandi atleti.

LE CLASSIFICHE

categoria Master/Senior
Maschile
1 Zulian Ivo Bogn Da Nia 1:46:04; 2 Follador Alessandro  Dolomiti Ski Alp 1:46:05; 3 Trettel Thomas Asd Cauriol 1:47:49; 4 Galizzi Davide Sc Brenta Team 1:47:52; 5 Dezulian Riccardo Bogn Da Nia 1:48:45; 6 Riz Martin Bogn Da Nia 1:51:10; 7 Taufer Alessandro Sc Valdobbiadene 1:56:16; 8 Salvadori Alex Alpin Go Val Rendena 1:57:54; 9 Marta Franco Asd Cauriol 1:59:29; 10 Degasperi Manuel Arcobaleno Asd 2:00:34
Femminile
1 Scola Nadia Ski Team Fassa 2:13:53; 2 Jellici Carla Bogn Da Nia 2:23:32; 3 Zanon Sabrina Asd Cauriol 2:24:22; 4 Napoli Francesca Paola Ski Club Courmayeur 3:35:34

Categoria Junior:
Maschile

1.Simone Bettega (1.20.26) , 2. Fedrizzi Gabrile (1.22.34) –
Femminile
1. Alba De Silvestro (1.32.53)

2
Consensi sui social