Questo sito contribuisce alla audience de

Domenica 14 Aprile condizioni ottimali per la Pizolada delle Dolomiti

Tracciatura percorso 10.04.2013
Info foto

ATComm

Sci Alpinismo

Domenica 14 Aprile condizioni ottimali per la Pizolada delle Dolomiti

Le cime della Val di Fassa e del San Pellegrino si preparano a offrire agli atleti che domenica 14 aprile 2013 si contenderanno il primo posto alla 37a Pizolada delle Dolomiti le migliori condizioni di neve possibile e la disponibilità di tracciati davvero spettacolari.   La Pizolada delle Dolomiti è una gara di scialpinismo individuale tra le più antiche del panorama nazionale, promossa dall’Unione Sportiva Monti Pallidi in collaborazione con il CAI SAT e il Comitato Fassa Eventi.

In settimana il Passo San Pellegrino ha fatto da sfondo alle operazioni di ricognizione e tracciatura del percorso di gara, svolte dalla squadra capitanata dal direttore tecnico Maurizio Dellantonio. “La ricognizione ha permesso di confermare entrambi i percorsi previsti per gli atleti e gli escursionisti” riporta il direttore Dellantonio. “Tutto fa prevedere una gara molto tecnica, sullo sfondo di uno splendido scenario innevato e di una bella giornata di sole primaverile”.

La sfida si preannuncia avvincente anche sotto il profilo degli atleti in gara: il numero degli iscritti supera ormai i 150 concorrenti, tra cui spiccano nomi di rilievo come i vincitori dell’edizione 2012 Nadia Scola e Ivo Zulian accanto ad Alessandro Follador, Carla Jellici e al ritorno di Filippo Beccari e Alex Salvadori. Quest'anno la Pizolada è prova internazionale per la coppa del mondo Certified Race ISMF e potrà contare sulla partecipazione della Nazionale Italiana di Sci Alpinismo.

Il percorso agonistico si articola in 16,42 chilometri di sviluppo e in un dislivello complessivo di 1.725 metri, con tratti di grande spettacolarità come la terza salita zona ristoro e ultimo cambio pelli che conduce all’imbocco del canalino “Holzer”, da percorrere a piedi fino alla cima del Col Margherita a 1.870 metri (in foto le operazioni di tracciatura), preceduta dalle ascese alla conquista del Passo delle Selle (mt. 2530) zona ristoro e della Forcella dell’Om Picol (mt. 2.460). La variante di percorso approntata per i giovani e gli escursionisti – per cui non sono previsti tratti a piedi con sci in spalla – si snoda invece lungo 12,4 chilometri di tracciato e 1.045 metri di dislivello, con partenza per tutte le categorie presso la stazione a valle della funivia del Col Margherita.

3
Consensi sui social

Approfondimenti

Foto Gallery

Pizolada delle Dolomiti

foto, ultima del Martedì 13 Marzo 2007