Questo sito contribuisce alla audience de

Al via un week-end vulcanico per lo scialpinismo con il Trofeo dell'Etna

Vento e mare al Trofeo dell'Etna di Scialpinismo
Info foto

Areaphoto Image & Comunication

Sci Alpinismo

Al via un week-end vulcanico per lo scialpinismo con il Trofeo dell'Etna

Confermata per domani mattina dalle pendici dell'Etna la partenza della terza tappa della Coppa Italia di Scialpinismo. La neve caduta la scorsa settimana si è assestata garantendo il regolare svolgimento della gara e le previsioni meteo si preannunciamo ottimali. Tra gli iscritti sono confermate al via le azzurre Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini; si trova già a Nicolosi Annemarie Gross e la "ragazzina" degli ottomila Tamara Lunger. Tra gli uomini oltre Lorenzo Holzknecht, Michele Boscacci hanno dato la loro conferma l'altro atleta della nazionale italiana Filippo Righi, il trentino Thomas Trettel e il giovane vicentino Davide Pierantoni.

Il tracciato definitivo è stato deciso dai responsabili della sicurezza insieme a Stefano Mottini, presidente della Commissione Fisi dello scialpinismo.  Le linee di salita e discesa sono definitive, gli atleti, circa un'ottantina, provenienti da tutto il Nord Italia, dovranno affrontare tre salite e altrettante discese per un dislivello complessivo di sola salita di 1450 metri. Nella seconda salita i concorrenti affronteranno un tratto a piedi, gli sci saranno agganciati allo zaino e ramponi legati agli scarponi.
La prima salita conduce al termine dell’impianto di risalita, il percorso scenderà dunque verso il Canalone degli Svizzeri per poi salire lungo la spettacolare cresta spartiacque. In questo tratto gli atleti dovranno calzare i ramponi. Terminato il tratto a piedi, circa duecento metri di dislivello, si scenderà verso il Piano dei Pompieri per infine affrontare l’ultima salita verso il Cratere Silvestri. In queste ultime ore i responsabili stanno valutando come tracciare l’ultimo tratto che porta sotto lo striscione d’arrivo. Il manto nevoso è perfetto, compatto con neve trasformata che renderà le discese non troppo pericolose, ma sicuramente veloci e divertenti.

Il fascino di sciare sulle nevi di una "montagna" speciale con un cuore di magma, specchiandosi sul mare di Catania non ha eguali.   Non è solo la neve che richiama gli appassionati delle pelli di foca a Nicolosi. Dopo la prova della Coppa del Mondo della passata stagione per tutti gli scialpinisti si è aperto uno scenario sportivo diverso e incredibilmente affascinante, dove l’accoglienza della gente di Nicolosi, la tradizione, le temperature primaverili, la buona cucina sono elementi che danno un valore aggiunto alla manifestazione sportiva.

Il programma dell’intenso e lungo weekend siciliano organizzato dallo sci club Sud Est Ski Team Aetna e con il patrocinio della Provincia Regionale di Catania e del Comune di Nicolosi, prevede la partenza del Trofeo Internazione dell’Etna per sabato mattina alle 9.15.

Proprio per quanto riguarda la lista di partenza ci sono state delle conferme importanti, in campo femminile geraggeranno le azzurre Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini, ma ai nastri di partenza ci saranno anche Annemarie Gross e la “ragazzina” degli ottomila Tamara Lunger. Tra gli uomini Lorenzo Holzknecht dovrà vedersela con Michele Boscacci fresco vincitore della Coppa del Mondo nella categoria Espoir. Michele arriverà “scortato” dal padre Graziano anche lui in gara, due generazioni di azzurri dello scialpinismo al via.
Le previsioni meteo sono confortanti, cielo sereno e temperature miti, quindi tutto secondo i piani per questo 4° Trofeo Internazionale dell'Etna.

info: www.scsudest.com

2
Consensi sui social

Approfondimenti

FOTO: Precedente Edizione del Trofeo dell'Etna

46 foto, ultima del Giovedì 1 Gennaio 1970