Mercoledì 22 Novembre, 19:44
Utenti online: 1539

foto di Bernardo Ferro

Courmayeur SkyWay Cocktail Competition 2° edizione

Courmayeur SkyWay Cocktail Competition 2° edizione

Dopo il successo del 2015 torna sul Monte Bianco la sfida a colpi di cocktail più alta d’Europa. Il 12 ottobre andrà in scena una sfida all’ultimo drink con barmen che si daranno battaglia per eleggere lo Skyway Cocktail 2016. Realizzeranno dal vivo i loro cocktail rigorosamente originali a base di Gin di montagna e Génépy prodotti da aziende locali. Teatro della manifestazione, il Pavillon du Mont Fréty (2.173 m) e Punta Helbronner (3.466 m), stazioni della nuova funivia Skyway Monte Bianco. 

“La prima edizione è stata un successo, e quest’anno si raddoppia! Ci aspettiamo circa ottanta partecipanti, una crescita importante rispetto ai 43 del 2015. Tutti vogliono essere protagonisti del cocktail contest più alto d’Europa”. Bernardo Ferro, coordinatore regionale ABI Professional, la prestigiosa associazione di categoria che organizza Skyway Cocktail Competition, nonché barman del Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur, sta raccogliendo ricette e adesioni dall’Italia e non solo. L’appuntamento mercoledì 12 ottobre sulla terrazza dei ghiacciai di Skyway, l’avveniristica funivia che collega Courmayeur ai 3.466 metri di Punta Helbronner: alle ore 15.00 sarà incoronato il vincitore, davanti a un panorama che si estende a 360° su tutti i 4.000 alpini, una vista mozzafiato per i partecipanti, gli accompagnatori e il pubblico 

L’evento celebra le eccellenze del territorio, gli aromi, i profumi e i sapori unici, patrimonio del territorio valdostano: i partecipanti elaboreranno drink con ricette da loro create utilizzando i due ingredienti locali, il Gin di montagna e il Génépy prodotti dalle aziende locali, le distillerie Alpe, Cortese, Savio, La Valdotaine (Genepy), Vertosan e Saint Roch (Genepy e Gin). I barmen avranno inoltre la possibilità di impiegare anche due prodotti del portfoglio Martini, uno degli sponsor dell’evento: il liquore Saint Germain e la Grey Goose Vodka. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA