Questo sito contribuisce alla audience de

Dolomiti. Il “Tre Cime Freeride” di Misurina sfida il maltempo

Dolomiti. Il “Tre Cime Freeride” di Misurina sfida il maltempo
Freeride

Dolomiti. Il “Tre Cime Freeride” di Misurina sfida il maltempo

Si è svolta lo scorso fine settimana – 25 e 26 gennaio – l’edizione 2014 del “Tre Cime Freeride” di Misurina, in frazione di Belluno, dopo che la manifestazione era già stata sospesa e rinviata per ben due volte a causa delle condizioni climatiche avverse.

La gara di quest’anno è stata uno spettacolo veramente avvincente, dato l’alto livello di preparazione dei partecipanti. Gli atleti hanno dato prova di saper affrontare la montagna in sicurezza anche scendendo velocemente dalle linee più ripide ed insidiose. In tutte le categorie le prime posizioni sono state occupate da atleti che hanno disputato prove eccellenti e non è stato un lavoro facile per la giuria.Nelle categorie di sci e snowboard maschili sono state addirittura le migliori dieci posizioni a giocarsi i piazzamenti sul filo dei centesimi di punto.

E non c’erano solo atleti italiani. A questa terza edizione del “Tre Cime” hanno preso parte anche diversi rider provenienti dall’Austria, aiutando ad innalzare ulteriormente il livello.

Tra gli uomini Jonas Senoner e Clemens Bergmann, i vincitori di sci e snowboard, hanno mostrato nuove linee che non erano ancora state scese nelle precedenti edizioni.

Tra le donne, Sara Mastel e Carlotta Sadoch sono scese dimostrando un livello al pari degli uomini, compiendo discese fluide e infilandosi nei ripidi e tecnici canalini della parte inferiore dello spot.

Anche Giulio Azzalini, vincitore della categoria telemark, ha fatto vedere delle pieghe notevoli nonostante la visibilità rendesse difficile l’interpretazione del terreno.

Le previsioni meteo per il week end erano eccezionali e c’erano tutti i presupposti per una gara esaltante: tempo sereno e tanti metri cubi di neve dopo le nevicate della settimana precedente. Il sabato ha effettivamente accolto gli atleti giunti per l’ispezione del pendio con una giornata soleggiata. Al risveglio di domenica mattina lo scenario che si è presentato era però ben diverso, con una burrasca ventosa e visibilità incostante. Si è comunque proceduto al trasporto dei concorrenti a monte con le motoslitte, e gli organizzatori hanno deciso di aspettare.

Le condizioni difficili sotto il rifugio Auronzo hanno portato gli atleti a scavare una vera e propria trincea per ripararsi dalle intemperie, ma solo per un’ora. Dopo un po’ infatti il miglioramento delle condizioni ha consentito di dare il via alla competizione, ed è stato spettacolo.

LE CLASSIFICHE:

SCI MASCHILE:
1 - Jonas Senoner
2 - Alessio Fersuoch
3 - Steger Lukas

SCI FEMMINILE:
1 - Carlotta Sadoch
2 - Maria De Boni
3 - Arianna Tricomi

TELEMARK:
1 - Giulio Azzalini
2 - Silvia Moser
3 - Ale Camisa

SNOWBOARD MASCHILE:
1 - Clemens Bergmann
2 - Michele Valle Da Rin
3 - Federico Caola

SNOWBOARD FEMMINILE:
1 - Sara Mastel
2 - Giulia Costa
3 - Jenny Farrah

 

Per maggiori informazioni, visita il sito dell'evento http://www.lepridimisurina.com

2
Consensi sui social