Questo sito contribuisce alla audience de

Il calendario della Coppa del Mondo di sci alpinismo 2019

Il calendario della Coppa del Mondo di sci alpinismo 2019
Info foto

ISMF

Sci Alpinismo

Il calendario della Coppa del Mondo di sci alpinismo 2019

Si è svolta a Zakopane (Pol) l'Assemblea Plenaria dell'ISMF, la federscialpinismo internazionale, alla quale hanno presenziato ben 18 nazioni: Andorra, Austria, Canada, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Iran, Italia, Norvegia, Polonia, Portogallo, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera e Turchia.

All'ordine del giorno la votazione a favore di Armenia, Azerbaigian, Brasile e Danimarca come nuovi membri  della famiglia dello sci alpinismo, India e Nepal e India sono stati accolti invece come membri provvisori in attesa di avere un riconoscimento ufficiale nei prossimi mesi. Il totale di federazioni aderenti all'ISMF raggiunge così quota 36.

E’ stato poi ufficializzato il nuovo calendario di Coppa del mondo: partenza a Bischofshofen (Aut) il 18 e il 20 gennaio 2019 con sprint e individuale, poi ad Andorra il 26 e 27 gennaio con individuale e vertical, terzo appuntamento a Super Devoluy (Fra) il 2 e 3 febbraio con individuale e sprint, dal 20 al 22 febbraio trasferta cinese a Jilin, in Cina, con individuale, vertical e sprint, al termine della quale si ritorna in Europa con le prove di Disentis (Svi) del 23 e 24 marzo, individuale e sprint, finali a Madonna di Campiglio dal 3 al 6 aprile con sprint il 3, individuale il 5 e vertical il 6. I Mondiali si terranno a Villars (Sui) dal 9 al 16 marzo 2019 ma non ne è stato ancora reso noto il programma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
18
Consensi sui social

Più letti in Sport invernali

Voetter-Oberhofer è podio azzurro nella prima gara di sempre del doppio femminile!

Voetter-Oberhofer è podio azzurro nella prima gara di sempre del doppio femminile!

Buona la prima per l'Italia dello slittino su pista artificiale impegnata ad Igls in Austria nel weekend inagurale della Coppa del Mondo 2022-23. La prima soddisfazione arriva dal doppio femminile, grazie al terzo posto conquistato da Andrea Voetter e Marion Oberhofer nella nuova disciplina entrata a far parte del calendario internazionale e che assegnerà le sue prime medaglie olimpiche proprio ai Giochi  di Milano-Cortina 2026.