Questo sito contribuisce alla audience de

Alba de Silvestro e Davide Magnini si aggiudicano le gare junior dell'individual race del Marmotta Trophy

Alba de Silvestro e Davide Magnini si aggiudicano le gare junior nell'invidual race della Val Martello
Sci Alpinismo

Alba de Silvestro e Davide Magnini si aggiudicano le gare junior dell'individual race del Marmotta Trophy

Dopo l’annullamento della prova greca del Monte Olimpo, riparte dall’Italia, con il Marmotta Trophy, la ‘Scarpa’ Coppa del Mondo di Sci Alpinismo. Due giorni di gara nella cornice della Val Martello che prevedevano per la mattinata odierna le gare individuali.

Le competizioni delle categorie Junior hanno seguito un copione ormai ben noto, con i rappresentanti della formazione italiana a farla da padrone. Nella gara junior femminile trionfa Alba de Silvestro davanti alla compagna Giulia Compagnoni, prendendosi cosi’ la rivincita dopo l’argento dei Mondiali di Verbier. Gradino piu’ basso del podio per la francese Lena Bonnel staccata di 1’18’’.

Nella gara maschile ci si aspettava l’ennesimo duello tra Davide Magnini e Remi Bonnet ; in realta’ l’avversario piu’ pericoloso per l’italiano si è rivelato il francese Swann Juillaget, che solo nel finale cede per 17’’. Solamente terzo l’iridato Bonnet, staccato di ben 3’02’’. Quarto e quinto posto per il tandem italiano Canclini-Bacca.

Nulla di nuovo per quanto riguarda la categoria Senior Donne, dove per l’ennesima volta si è assistito alla cavalcata solitaria della francese Laetitia Roux, che sul traguardo precede la connazionale Axelle Mollaret (vincitrice della categoria Espoir) e la svedese Emelie Forsberg. Piu’ lontane le portacolori italiane con Martina Valmassoi quinta a 7’45’’, che sul traguardo anticipa le compagne Elena Nicolini e Katia Tomatis.

La grande sorpresa di giornata è arrivata con la gara Senior Maschile, dove fin dalle prime battute si è assistito ad un testa a testa tra il grande favorito Kilian Jornet Burgada ed il francese William Bon Mardion con continui avvicendamenti in testa alla corsa. Tutto si decide sulla salita finale, ed è il francese che riesce ad avere la meglio e giunge al traguardo con 1’19’’ di vantaggio sull’ iberico. Terza piazza a 1’50’’ per l’altro transalpino Xavier Gachet. Si piazzano ai piedi del podio i portacolori della squadra azzurra, con Michele Boscacci quarto, Damiano Lenzi quinto e Robert Antonioli settimo.

Quindicesimo Nadir Maguet, vincitore della categoria Espoir. Con una sola individuale ancora in programma, Davide Magnini è ormai sicuro della vittoria della coppa di specialita’ nella categoria Junior ; Alba de Silvestro e Giulia Compagnoni si contanderanno quella della categoria Junior Ragazze ; Axelle Mollaret è molto vicina a conquistare quella delle Espoir, cosi’ come Laetitia Roux non dovrebbe aver problemi ad intascare quella della categoria Senior. Approfittando dell’assenza del leader Anton Palzer, Nadir Maguet si avvicina alla conquista della coppa categoria Espoir ; lotta aperta tra i senior con Gachet, Bon Mardion e Burgada divisi da soli 40 punti.

Domani è gia’ tempo di sprint : appuntamento alle 9h allo stadio del biathlon di Val Martello per quella che è l’ ultima prova di Coppa del Mondo prima del gran finale di Prato Nevoso.

Fabio Nava

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social