Questo sito contribuisce alla audience de

Fabio Bonzi, gestore degli impianti del Pian del Frais: "Crediamo nella crescita della stazione 12 mesi l'anno"

bonzi
PiemonteSTAZIONI SCIISTICHE

Fabio Bonzi, gestore degli impianti del Pian del Frais: "Crediamo nella crescita della stazione 12 mesi l'anno"

Si chiama Fabio Bonzi, torinese, ed è amministratore della società P.d.F. s.r.l. con la quale gestisce insieme a Davide Romussi e Bruno Favarin gli impianti del Pian del Frais (Chiomonte), piccola località sciistica a 50 km da Torino.

Per salvare la stazione sciistica- che quest’anno sarebbe dovuta rimanere chiusa, secondo un comunicato ufficiale del sindaco di Chiomonte del 23 dicembre 2017 - la P.d.F. s.r.l. è riuscita in poco tempo a perfezionare un contratto con il Comune per la gestione degli impianti comunali (con scadenza 30 aprile 2018) ed un contratto a lungo termine con la Dedalo s.r.l. per la gestione degli impianti di proprietà privata.

Ciò ha consentito l’apertura degli impianti del Pian del Frais a partire dal 20 gennaio 2018.

Come mai ha deciso di assumere l’incarico di gestore del Pian del Frais?

Il Pian del Frais è una stazione sciistica che frequento da diversi anni e che, come succede a tanti, mi ha rubato un pezzo di cuore.
Avendo negli anni conosciuto e frequentato diverse località sciistiche, ho fin da subito colto le potenzialità del Pian del Frais, non solo sul piano della qualità dell’area sciabile, ma anche su quello degli investimenti immobiliari.
Nel novembre 2017 ho quindi deciso di acquistare lo storico locale “Lo Yoti”, da diverso tempo in disuso.
Per tutte queste ragioni, l’aver letto il comunicato del 23 dicembre 2017 che sentenziava la chiusura degli impianti mi ha spinto ad inviare una proposta all’Amministrazione comunale con lo scopo di raggiungere un accordo e salvare la stagione.
Dopo diversi incontri, insieme ad un un team di persone motivate a far crescere il Pian del Frais, abbiamo centrato l’obiettivo.

Quanti impianti sono aperti?

Sono aperti tutti gli impianti di risalita oggi disponibili (due skilift e una seggiovia). È invece chiusa la seggiovia Chiomonte - Frais, che collega il paese di Chiomonte alla stazione sciistica. Purtroppo per quest’anno, sia per ragioni burocratiche sia per ragioni di tempo, nonostante la nostra disponibilità in tal senso, non è stato possibile includere anche questo impianto negli accordi raggiunti con l’Amministrazione comunale di Chiomonte.

Gli impianti sono aperti tutti i giorni o solo nel weekend?

Per questa stagione siamo aperti solo durante i weekend, ad eccezione della settimana di carnevale e delle vacanze di Pasqua (apertura dal 29 marzo al 3 aprile 2018).

Come sta andando la stagione sino ad ora?

Stiamo raccogliendo riscontri molto positivi dai clienti e questo, oltre a ripagarci di ogni sforzo e sacrificio fatto sinora, ci porta ad essere decisamente ottimisti per il futuro. Abbiamo già fatto alcuni investimenti fondamentali (messa in sicurezza delle piste, acquisto di gatti delle nevi, cannoni per neve artificiale, ecc…).
Pur essendo consapevoli che questo sarà un anno di “sopravvivenza” sul piano economico (la stagione, per noi, è infatti partita il 20 gennaio scorso), abbiamo comunque voluto fin da subito offrire ai nostri ospiti un servizio di qualità fino a poco tempo fa impensabile.

Avete fatto delle promozioni per aumentare il turismo?

Abbiamo stipulato alcune convenzioni con Comuni limitrofi e associazioni locali. Abbiamo puntato sull’offerta di  un servizio completo, garantendo l’apertura di tutti gli impianti in qualsiasi condizione e piste sempre ed interamente battute a prezzi contenuti, essendo il Pian del Frais  già una stazione sciistica lowcost.
Offrire un servizio di qualità è l’arma che si è rivelata vincente.

L’anno prossimo pensa di voler continuare a gestire la stazione?

Il 30 aprile termina il nostro contratto con il Comune di Chiomonte per la gestione impianti per il 2018. Il nostro lavoro per la stagione in corso è il punto di partenza per gli anni a venire.
Abbiamo avuto una serie di incontri con Amministrazione Comunale e tecnici per discutere l’installazione di nuovi impianti (è stato recentemente deliberato dal Comune lo stanziamento di fondi per l’acquisto di due seggiovie, una delle quali quadriposto), l’ampiamento dell’area sciabile, il miglioramento del sistema di innevamento artificiale e il potenziamento dei servizi turistici (attività commerciali, posti letto, locali, ecc…).
Se tutto andrà come speriamo, inoltre, il nostro impegno non sarà solo limitato alla stagione invernale (nel corso della quale gli impianti saranno aperti anche durante la settimana) ma sarà diretto a sviluppare le grandi potenzialità del Pian del Frais anche per le attività estive.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
22
Consensi sui social