Venerdì 15 Dicembre, 7:23
Utenti online: 839
Gianmario Bonzi
Gianmario Bonzi
Giornalista e commentatore di sport invernali

foto di Getty Images

Venduto finora solo il 30,3 per cento dei biglietti. Il CIO: "Restiamo fiduciosi"

Venduto finora solo il 30,3 per cento dei biglietti. Il CIO: 'Restiamo fiduciosi'

A meno di quattro mesi dalla Cerimonia inaugurale dei Giochi invernali, un aggiornamento sui dati ha rivelato che la situazione è ancora negativa.

Non tutto è perduto, premessa doverosa. C'è ancora tempo, pur se limitato. Ma la statistica pubblicata dal Korean Herald è sicuramente una notizia, su un argomento sicuramente già d'attualità anche ben prima dell'estate appena trascorsa. Yoo Eun-hae, del Partito Democratico attualmente al governo, ha ammesso le sue paure al giornale coreano: "La questione va presa assolutamente sul serio". Qual'è dunque la notizia? Presto detto. Solo il 30.3% di oltre 1.070.000 biglietti che il Comitato organizzatore sperava di vendere sono stati efftticamente comprati. Non solo: restando ai tickets disponibili per il pubblico coreano generalista, solo il 20.7 è stato acquistato. Certo, Pyeongchang 2018 ha fatto anche sapere che il 59.7% dei 320.000 biglietti riservati agli stranieri sono andati esauriti, ma attenzione: quest'ultimi includono quelli distribuiti ai rivenditori autorizzati in ogni singolo Paese e non significa necessariamente che siano stati comprati...  

Avanti con i numeri, poi ci fermiamo, promesso: sempre secondo il Korean Herald, solo il 17.2% dei biglietti per le partite di hockey su ghiaccio, tradizionalmente uno degli sport più popolari ai Giochi Invernali, è stato venduto. Lo stesso Presidente sudcoreano Moon Jae-in ha recentemente acquistato di sua iniziativa numerosi biglietti sperando di dare il buon esempio e aumentare le vendite, e anche la la federazione delle Banche coreane ha detto che darà una mano in questo senso, avendo saputo delle basse percentuali di vendita. Come già riportato in un altro articolo su questo sito, il CIO, il Comitato Olimpico Internazionale, non si è detto però preoccupato della situazione, che al momento rappresenta la percentuale più bassa di sempre di biglietti venduti a così pochi mesi dal via dei Giochi. "A PyeongChang restano fiduciosi, raggiungeranno gli obiettivi prefissati. Durante l'ultimo meeting con il Comitato Organizzatore - ha detto un portavoce del CIO - ci sono state sottoposte una serie di idee aggiuntive per sostenere le vendite. In modo particolare, il viaggio della torcia fra meno di due settimane prenderà il via in Corea e dovrebbe attrarre l'attenzione di pubblico e media, mentre stanno per partire le campagne promozionali dei titolari dei vari diritti per le Olimpiadi.

Per le Paralimpiadi, infine, il dato è ancora più basso: al momento si parla del 4.2% dei biglietti vendutio

© RIPRODUZIONE RISERVATA