Questo sito contribuisce alla audience de

Dal 4 Maggio via libera allo Scialpinismo nella regione di residenza

skialp etna
TurismoDecreto Coronavirus fase 2

Dal 4 Maggio via libera allo Scialpinismo nella regione di residenza

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha tenuto ieri in tarda serata una nuova conferenza stampa che descrive la fase 2 e le relative nuove misure di contenimento atte a contrastare la diffusione del Coronavirus, che partirà il prossimo 4 maggio.

Alcune indicazioni emerse dal nuovo decreto ministeriale.

1) Dal 4 maggio per fare attività fisica ci si potrà allontanare dalla propria abitazione (cadrà quindi il limite dei 200 metri imposto in precedenza).
2) Sarà necessario rispettare la distanza di almeno due metri dalle altre persone se si tratta di attività sportiva, mentre basterà un metro per l'attività motoria.
3) Dal 4 Maggio viene consentito lo spostamento all'interno della propria regione di appartenenza per motivi di salute, di lavoro, di necessità e per fare visita ai propri familiari. La limitazione in precedenza imposta in ambito comunale viene spostata all'ambito regionale, anche se non viene citata espressamente l'attività sportiva tra le ragioni per cui ci si potrà spostare.
4) Non sembra ci sia obbligo di dotarsi di mascherina durante la pratica dell'attività sportiva individuale.
5) Secondo le indicazioni apparse sul sito della presidenza del consiglio, lo spostamento tramite mezzi privati o pubblici per praticare attività all'aperto nell'ambito della regione è consentito.

Il 18 maggio è previsto il via libera agli sport collettivi e l'apertura dei negozi di articoli sportivi, probabilmente con dettagli che verranno definiti più avanti.

Considerate le premesse di cui sopra, dal 4 Maggio dovrebbe essere possibile fare sport in montagna nella regione di residenza/domicilio e praticare sport individuali come lo scialpinismo, il trekking, la mountainbike, l'arrampicata sportiva.

Segnaliamo che in Friuli già da oggi, lunedì 27 Aprile sarà consentito lo svolgimento di attività motorie all'aperto, a passeggiate, corse a piedi e in bicicletta nel territorio del proprio comune, con l'utilizzo della mascherina e il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, ad eccezione delle persone conviventi. 

In Liguria da lunedì 27 Aprile è consentita la corsa e l'uscita in bici dalle 6 alle 22 in modo individuale nel comune di residenza o nel municipio nel caso di Genova, ai proprietari di barche e seconde case residenti in Liguria è consentito lo spostamento per fare manutenzione alle loro proprietà.

Provvedimenti simili che anticipano a oggi la Fase 2 sono stati emessi dalla Provincia di Bolzano e dalla regione Veneto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
27k
Consensi sui social