Martedì 21 Novembre, 11:04
Utenti online: 1246
Federico Casnati
Federico Casnati

I nuovi scarponi Salomon per la stagione 2016/17

I nuovi scarponi Salomon per la stagione 2016/17

Scopriamo oggi tre scarponi della gamma Salomon, dedicati a chi cerca performance in pista, con il nuovo X-Lab 110, derivato direttamente dalla Coppa del Mondo, il Mountain Lab, pensato per chi fa freeride e il Salomon X-Pro, uno degli scarponi più venduti della casa francese, realizzato per chi è alla ricerca del massimo comfort.

Il Salomon X-Lab 110, con last di 95mm, è lo scarpone indicato da Salomon per chi cerca la pura performance in pista, con massima precisione nella fase di pilotaggio dello sci. Si ritrovano in questo scarpone alcuni dei tratti fondanti della gamma Salomon, come l’Oversize Pivot. Non solo un punto di snodo ampio e diversamente alloggiato, ma anche un modo differente di collegare scafo e gambetto. Il punto di ancoraggio così studiato, con un supporto di magnesio, permette una migliore reattività e risposte elastiche più immediate.

Il Salomon X-Pro ha un target molto più ampio del X-Lab, si propone con un 100mm di last e coniuga perfomrance e comfort. Ritroviamo anche in questo caso l’Oversize Pivot sul lato dello scarpone, ma la novità principale è il Twinframe, nella parte bassa dello scafo. Sono infatti state innovate le miscele delle plastiche, realizzate con un sistema di bi-inizezione: alla base la plastica utilizzata è più rigida rispetto alla parte superiore dello scafo. Il risultato è una notevole riduzione di peso e una trasmissione dell’impulso più efficace.
In più Salomon, in questo modello, ha integrato un sistema di riscaldamento dello scarpone, grazie a due batterie ricaricabili. Lo scafo viene riscaldato nella parte superiore e si regola comodamente con dei pulsanti nella zona del polpaccio.

Terza interessante proposta è nel mondo del Backountry Touring e si rivolge ai freerider esperti, che ricercano la performance in discesa: ecco il Mountain Lab. Lo scarpone punta tutto sul binomio leggerezza della struttura e precisione nella sciata. La leggerezza è necessaria per affrontare la parte di salita, mentre la precisione è data dal last di 98mm e da un flex del gambetto molto progressivo che consente di direzionare e pilotare gli sci anche nella fase di discesa.

Scegliere gli scarponi da sci

© RIPRODUZIONE RISERVATA