Questo sito contribuisce alla audience de

GIRO, il sistema di protezione MIPS è in continua evoluzione

drew Tabke 2018 0030
Caschi da scitecnologie

GIRO, il sistema di protezione MIPS è in continua evoluzione

Si chiama MIPS, Multi Impact Protection System, il sistema sviluppato da Giro per ridurre l’energia trasmessa a testa e collo durante gli impatti multi direzionali.

Il sistema MIPS è un passo avanti a tutti i sistemi classici di protezione sui caschi attualmente sul mercato. Tre sono le componenti del sistema MIPS: la fodera in schiuma, la fodera a bassa frizione e gli elastici in polimero che collegano le due fodere. Durante un impatto multi direzionale, gli elastici permettono alle due calotte di ruotare indipendentemente l’una dall’altra (quella esterna ruota in direzione dell’impatto, quella interna ruota nella direzione opposta), al fine di ridurre in maniera drastica le forze rotazionali ed evitare problemi a collo e testa. Un casco con sistema MIPS protegge quindi da una tipologia di urti in cui i caschi senza questo sistema risultano carenti o addirittura non protettivi.

Video : Giro Snow - MIPS : Meccanica di un Crash

Fin da quando Giro nacque più di 30 anni fa, ha avuto un solo obiettivo: garantire a tutti gli atleti il massimo della tecnologia applicata alla sicurezza dei sui prodotti, creando e brevettando prodotti sempre più innovativi in grado di garantire prestazione ottimali e sicure al 100%.

Per maggiori informazioni sui prodotti giro visitate la pagina www.giro.com o contattate il distributore Italiano del brand Californiano, Nitro Distribution www.nitro.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Approfondimenti

Video

Giro Snow - MIPS : Meccanica di un Crash

GiroSportDesign, Sabato 31 Gennaio 2015

Più letti in Materiali Aziende

Prowinter Digital: una piattaforma digitale oltre il mondo della neve

Prowinter Digital: una piattaforma digitale oltre il mondo della neve

Prowinter si presenta all’appuntamento del 2021 in versione digitale perché il sistema montagna non può restare immobile e deve cogliere le nuove opportunità che si stanno profilando. Tra queste la crescita di discipline come escursionismo, scialpinismo e sci di fondo che stanno vivendo un periodo di vero e proprio rinascimento. Noleggiatori e negozianti si preparano quindi ad accogliere un nuovo bacino d’utenza che, stanco della parola “lockdown”, cerca evasione all’aria aperta e sceglie la montagna per le proprie vacanze future. All’interno di questa fotografia trova spazio anche il mondo della bicicletta che diventa un interlocutore funzionale e complementare nel comparto dello sport business montano.
Di questo e tanto altro si parlerà il prossimo lunedì 12 aprile in occasione di Prowinter Digital.