Lunedì 15 Ottobre, 15:03
Utenti online: 765
Federico Casnati
Federico Casnati

Rivoluzione Rossignol con i nuovi Hero per la stagione 2018/2019

Sci Rossignol 2018/2019

Massimo Ramella, responsabile prodotto Rossignol, ci illustra i segreti della nuova costruzione LCT alla base delle nuove linee Hero e Experience.

Dopo i successi degli ultimi quattro anni la casa francese ha deciso di rinnovare completamente i suoi Hero: nuove grafiche (sempre asimmetriche), nuove sciancrature ma soprattutto nuova costruzione.
La tecnologia è denominata LCT - Line control technology, è già adottata e testata con successo in Coppa del Mondo e deriva dallo studio del DLC, il pistone pensato per rendere le punte più aderenti al terreno.
La tecnologia innova l’anima dello sci: l’anima in legno è tagliata a metà, viene frapposta tra le due metà una placca di titanal lungo la direttrice verticale e incollata con un materiale viscoso.
Questa tecnologia permette allo sci di rimanere incollato al terreno, soprattutto in punta, esattamente come succede con il DLC, il pistone.
La gamma si allarga perché vengono confermati gli Hero LT, Hero ST, Hero Allturn e saranno proposti nella versione Konect (piastra e attacco attuali con slitta a scorrimento) che nella nuova versione R22 (piastra da gara avvitata), per uno sci ancora più performante.
Ogni modello adotta nuove geometrie, ma viene aggiunto un nuovo modello, il Rossignol Hero ST Plus: 78mm sotto piede per avere più polivalenza e divertimento.

Le novità non terminano alla linea Hero: viene presentata la nuova linea Experience. Rossignol sceglie un nome classico ma lo sci è rifatto da zero.
Lo sci è un allmountain moderno, pensato per rendere ottimamente su nevi differenti e non solo pista. Per questo si cercano nuove sciancrature e una nuova costruzione. L’anima abbandona il woodcore in favore di un materiale sintetico, progettato sempre con il sistema costruttivo LCT della linea Hero: si adotta lo stesso concetto utilizzando diversi materiali. Il risultato è quello di avere uno sci performante sulle nevi battute ma leggero e galleggiante (grazie alla spatola derivata dalla linea Soul) con la neve fresca, marcia o primaverile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA