Domenica 17 Febbraio, 20:41
Utenti online: 2037
Federico Casnati
Federico Casnati

Blossom Ski: l'alternativa made in Italy

Sci e Plan de Corones

Continua il viaggio intrapreso da Neveitalia nel panorama dei produttori italiani di sci, oggi presentiamo uno storico costruttore lombardo: Blossom Skis con sede a Chiavenna, in Valtellina. Vediamo le proposte valtellinesi per gli all round e all mountain.

La lunga tradizione di sci artigianali italiani ha come capostipite la Blossom, che per chi ama la storia si è presentata sul mercato sotto diverse denominazioni ( su tutte la famosa Persenico, la prima fabbrica italiana di sci attiva dal 1906) e che da molti anni, dal 1999, opera con il marchio Blossom.
La realtà produttiva valtellinese, sotto l'egida di Luciano Panatti (storico allenatore della nazionale nel periodo della Valanga Azzurra) è così importante che praticamente tutti gli sci di nicchia sotto diversi nomi escono dalle linee produttive di questa casa, incluse quasi tutte le "serie speciali" di alcuni marchi trendy che poco hanno a che fare con il mondo dello sci.

Blossom è molto conosciuta tra gli appassionati di gare amatoriali: realizza prodotti con qualità e tecniche costruttive pari a quelle dei reparti corsa delle più quotate aziende, consentendone l'accesso a chiunque a prezzi ragionevoli.

La filosofia della casa è quella di una piccola azienda d'elite, nella quale lavorano circa 12 dipendenti, per i quali per sciare non basta avere ai piedi esclusivamente un paio di sci; bisogna avere "un paio di sci" progettati in funzione del peso altezza e capacità tecniche che il cliente richiede.

Tralasciando i  modelli GS e SL che vanno ovviamente testati, destano molto interesse due linee proposte da Blossom: il Vintage SPM e l'all mountain Wind Shear e White out.

La prima gamma, quella Vintage (che potete vedere nella foto di apertura) coglie a livello di grafica una tendenza modaiola degli ultimi anni: la riscoperta del passato in chiave moderna. Blossom presenta dunque uno sci adatto a quasi tutti gli sciatori di medio-alto livello, uno sci costruito rigorosamente a mano e con anima in legno intrecciato con titanal per offrire un flex che agevoli la conduzione della curva su ogni tipo di neve e pendio.

Caratteristiche di tutti i Blossom sono la bontà della struttura e la "pastosità" della flessione: lo sci non risulta quasi mai troppo rigido o molle, ma offre un flex graduale e piacevole.
Questo sci è presentato in misure 166, 174 e 178 cm e si posiziona come all round per archi di curva medio ampi (i raggi di curva sono 13,5; 15 e 16 metri rispettivamente).

Molto interessante è anche la gamma All Mountain, studiata per offrire stabilità sulle piste battute ma soprattutto ottima galleggiabilità in fresca e fuoripista. Basta ricordare agli appassionati quanti fuoripista e tratti in fresca possono essere percorsi sulle nevi valtellinesi per comprendere come e dove sia stato sviluppato questi sci.

Anch'essi si presentano con una costruzione in sandwich con inserti in titanal e materiali antivibranti, costruiti a mano e vengono offerti con una sciancratura accentuata: 124/77/110 il Wind Shear e maggiore per il Wind out: 131/77/111. Sono offerti in misure 152, 160, 170 e 180 cm per adattarsi a qualsiasi tutti gli sciatori.