Questo sito contribuisce alla audience de

Nella notte di Chur non riesce l'impresa da podio a Leo Donaggio: è 8° nell'esordio di CdM

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Freestylecoppa del mondo 2022/23

Nella notte di Chur non riesce l'impresa da podio a Leo Donaggio: è 8° nell'esordio di CdM

Il big air in Svizzera, apertura della stagione 2022/23 di freestyle, vede imporsi due stelle come il norvegese Ruud e la francese Ledeux. L'unico azzurro in finale, il 19enne in crescita costante dopo aver sfiorato la medaglia olimpica, ottiene comunque il suo miglior risultato nel massimo circuito.

Una prima spettacolare, nella notte di Chur (Coira), davanti ad un pubblico davvero straripante per la Coppa del Mondo di freeski nella disciplina del big air, cominciata con successi di marca norvegese e francese.

Con un po' di azzurro nella finale maschile, visto che Leonardo Donaggio, la grande speranza del movimento italiano per un futuro davvero roseo, basti pensare a quanto combinato dal giovanissimo veneto ai Giochi di Pechino, ha portato a casa un 8° posto con qualche rimpianto. Con le potenzialità mostrate in qualificazione dal classe 2003, le prime due prove di Leo nell'atto conclusivo sono state decisive in negativo (appena 19,75 e 18,75 pt), prima di un ottimo 82,00 che è valso in ogni caso il miglior piazzamento della giovanissima carriera di Donaggio nel massimo circuito.

Là davanti, si sono giocati il podio parecchi atleti nell'arco di una manciata di punti, alle spalle di un imprendibile Birk Ruud: non c'è stato nulla da fare contro il fenomeno norge, che ha fatto il vuoto con le prime due prove, da spavento con 93,00 e 95,75 pt, mentre il canadese Noah Porter Maclennan ha chiuso secondo in rimonta (con 180,00 pt contro i 188,75 di Ruud), per un quarto di punto davanti allo statunitense Troy Podmilsak, con lo svizzero Andri Ragettli e l'austriaco Hannes Rudigier beffati ad un soffio dalla top 3.

Gli altri due italiani iscritti, René Monteleone e Moritz Happacher, si sono fermati in qualificazione.

E' sempre lei, Tess Ledeux, ad aprire la stagione femminile del big air portando a casa un'altra vittoria: la fuoriclasse transalpina ha preceduto nettamente la norvegese Sandra Eie, distante 10,25 pt (181,00 contro 170,75), con la padrona di casa Mathilde Gremaud terza a quota 170,00.

Elisa Nakab, unica azzurra al via, non ha avuto accesso alla finale chiudendo 13esima nella qualifica del mattino.

Sabato sera a Chur (finali previste sempre dalle ore 20.00) il secondo e ultimo appuntamento dell'opening di Coppa del Mondo con gli specialisti del big air per quanto riguarda lo snowboard slopestyle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
19
Consensi sui social

Big Air Femminile Night Finals Chur (SUI)

Big Air Maschile Night Finals Chur (SUI)

Più letti in Sport invernali

Lake Louise, prova n° 2 accorciata: guida Puchner, ma Goggia sale di livello ed è subito lì...

Lake Louise, prova n° 2 accorciata: guida Puchner, ma Goggia sale di livello ed è subito lì...

Senza la parte alta causa nebbia, training di discesa con qualche indicazione comunque interessante, a partire dalla bergamasca seconda. Corinne Suter non spinge, Curtoni si conferma e Pirovano cresce. Bassino a riposo.