Questo sito contribuisce alla audience de

In Search: freeride tra le montagne selvaggie del Nord America. Video e intervista a Kye Petersen

In Search: freeride tra le montagne selvaggie del Nord America. Video e intervista a Jay Petersen
Freeride

In Search: freeride tra le montagne selvaggie del Nord America. Video e intervista a Kye Petersen

Kye Petersen dirige ed è protagonista di In Search, un cortometraggio della Inspired Media Concept girato lo scorso inverno tra le zone selvaggie di British Columbia e Alaska e appena rilasciato per la visione gratuita online. Si tratta di un’avventura esplosiva di linee tecniche e veloci, serie infinite di pillow e big air che lasciano col fiato sospeso.

Clicca qui per vedere il filmato completo

Kye Petersen è una star della neve fresca che ha iniziato a girare ski-movie all’età di 14 anni nel 2004 con il debutto in WSKI 106, e da allora non si è più fermato. Nella sua carriera ha girato con Teton Gravity Research e Sherpas Cinema, aggiudicandosi quattro Powder Awards. Nel 2012 ha poi vinto diversi riconoscimenti per la sua presenza in All.I.Can, di Sherpas Cinema. Memorabile poi The Edge of Never, un documentario del 2009 incentrato su Kye che scende dalla linea in Chamonix che uccise il padre, il leggendario sciatore estremo Trevor Petersen.

È inoltre stato un atleta in gara al Freeride World Tour, aggiudicandosi la tappa di Revelstoke, Canada, nel 2012, oltre a classificarsi primo al Redbull Coldrush del 2009.

Vi proponiamo un’estratto dell’intervista pubblicata da Powder.com quando fu rilasciato il primo trailer del progetto. (clicca qui per l’originale)

Qual’è l’ispirazione che sta dietro a In Search?
L’idea alla base era quella di realizzare un progetto personale, un video completo. È la prima volta che ne ho l’occasione dato che in passato ho sempre realizzato dei frammenti che sono andati ad inserirsi nel progetto di qualcun altro. Anche nella mia collaborazione con Sherpas Cinema si è sempre tratatto di girare delle scene per un paio di anni con loro e quindi selezionare il 20 o 25% dei footing per un film, lasciando un sacco di materiale inedito. Quest’anno ho deciso di raccoglierlo tutto e metterlo insieme in un progetto.

Cosa ci dobbiamo aspettare da questo film?
In In Search ho voluto mostrare quello che faccio normalmente quando vado a sciare per divertirmi. Mi sono stancato della corsa al salto dal cliff più alto o al trick più difficile. Voglio trovare un’armonia e sciare su territori incontaminati e sconosciuti. Scendere da cima a valle volando, coinvolgere il pubblico e mostrargli quanto è divertente. È questo quello che cerco.

Quindi il titolo In Search, “alla ricerca”, nasce da questo concetto. Dove è stato girato?
La scorsa primavera ho trovato diverse zone interessanti e inesplorate giusto intorno alla zona di casa. Tutto il film è stato girato tra British Columbia e Alaska e propone semplicemente quella che è la mia stagione standard alla ricerca di divertimento e zone vergini. In più ho fatto un’uscita nella catena del Mount Waddington, una zona remota della British Columbia, aggiungendo un pò di avventura al tutto.

Raccontaci di questa esperienza
Abbiamo volato sul posto e stabilito un campo base da cui ci muovavamo per sciare durante il giorno. Siamo stati investiti da una tempesta di neve enorme seguita da due giorni di sole. Il secondo giorno ho sciato una linea sul Mount Shend, probabilmente la più ripida della mia vita. Era solo la seconda volta che veniva sciata da qualcuno e si tratta sicuramente del picco massimo della mia stagione passata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Approfondimenti

In Search di Kye Petersen

3 foto, ultima del Giovedì 1 Gennaio 1970