Questo sito contribuisce alla audience de

Coppa del Mondo di sci alpino, il countdown ha inizio!

soelden
Sci Alpino

Coppa del Mondo di sci alpino, il countdown ha inizio!

Solo due settimane e si riparte con la Coppa del Mondo di sci alpino. Ad aprire la danze come ogni anno saranno i consueti giganti, femminile e maschile, che si terranno il 22 e 23 ottobre a Soelden sul Rettebach.
Aspettiamo una significativa nevicata e temperature tra i 10 e i 12 gradi sotto lo zero. Non sono preoccupato, non vedo problemi e sono molto positivo. Circa 40 saranno al lavoro negli ultimi giorni prima della gara”  ha commentato Rainer Gstrein, responsabile di gara e coach austriaco.

Vediamo quali sono le condizioni di alcuni atleti della squadra azzurra.

Denise Karbon: L’estate è andata molto bene, manca poco all’inizio della stagione. Negli allenamenti in Argentina ho fatto qualche piccolo stop a causa del ginocchio, però le mie condizioni sono buone. Certo, c’è ancora da lavorare, cercherò di sfruttare queste settimane sui ghiacciai. La cosa importante è mantenere la forma.

Federica Brignone: Non vedo l’ora che cominci la stagione, mi piace fare le gare. In Argentina gli allenamenti sono andati bene, sono contenta del lavoro che abbiamo fatto, inizierò attaccando, non starò  di certo a guardare cosa fanno le mie avversarie.

Giuliano Razzoli: Mi sento bene, mi sono allenato al massimo durante tutta l’estate. Ho fatto qualche curva anche in gigante ed ho avuto dei buoni riscontri. Il mio obiettivo è lottare per la coppetta di specialità di slalom, devo cercare di essere sempre davanti e allo stesso tempo divertirmi.

Christof Innerhofer: Sono molto soddisfatto dell’allenamento svolto in Argentina. E' stata una trasferta lunga, ma ci siamo allenati molto bene. Anche gli allenatori e i tecnici sono contenti del lavoro fatto. Dal punto di vista tecnico e fisico sono stato costante per tutto il periodo. Ho fatto nove giorni di gigante, sei di superG, tre di discesa, quattro giorni di slalom e qualche giorno in campo libero, quando il maltempo impediva ai tecnici di tracciare. Affronterò Soelden con l’intenzione di qualificarmi, anche se durante l'anno l'obiettivo del gigante sono i top quindici.

Elena Curtoni: L'obiettivo è fare tutte le discipline. Certo velocità e supercombinata in particolar modo, poi le tecniche. In Argentina ho fatto tanto lavoro di gigante e slalom, mi sento bene, le motivazioni non mancano. Poi la preparazione con gli sci lunghi, non condizioni eccellenti, ma un buon lavoro è stato svolto ugualmente.

Stefano Gross: In Argentina mi sono allenato bene. Le condizioni all'inizio della trasferta non erano il massimo, ma sono contento ugualmente perchè io devo riuscire ad andare forte anche con la pista segnata, con i buchi, con la neve non particolarmente dura. Mi serve tanto allenamento, lo slalom è così, e soprattutto devo essere più continuo, regolare. Il cronometro mi ha visto anche in diverse giornate con i migliori o addirittura il più veloce. Sono fiducioso per il prossimo inverno. Ora parto a ridosso dei primi trenta, che sogno sarebbe finire la stagione nel primo gruppo di merito.

Azzurri positivi, convinti e fiduciosi delle proprie possibilità. Non ci resta quindi che iniziare il conto alla rovescia, la Coppa del Mondo di sci è alle porte. Forza ragazzi!

2
Consensi sui social