Questo sito contribuisce alla audience de

Valle d'Aosta, la Regione stanzia 1,9 milioni di euro per le piccole stazioni sciistiche

Champorcher
Info foto

Neveitalia Redazione

Valle d'AostaPROGETTI

Valle d'Aosta, la Regione stanzia 1,9 milioni di euro per le piccole stazioni sciistiche

La Regione finanzierà 1.970.000 euro a favore delle piccole stazioni sciistiche della Valle d’Aosta: Chamois, Ollomont, Rhêmes-Notre-Dame, Valgrisenche, Antagnod, Brusson, Champorcher, Gressoney-Saint-Jean, Cogne e Crévacol. La somma servirà per la realizzazione di alcuni progetti e per interventi volti a migliorare l’offerta turistica invernale ed estiva.

A Chamois l’obiettivo è quello di ampliare l’attuale offerta estiva attraverso la promozione, lo sviluppo e la valorizzazione dell’area picnic situata a quota 2.015 metri d'altezza. Il progetto prevede interventi di manutenzione e di adeguamento delle strutture presenti, di cui alcune a carico della Regione Autonoma Valle d’Aosta (fornitura di nuovi tavoli e panche), la pulizia giornaliera dell’area picnic e zone limitrofe, manutenzione delle griglie, vendita di legna per chi vuole utilizzare il barbecue e il completo rinnovo delle cartellonistiche esistenti. Il secondo progetto si chiama “Vola a Chamois!” e riguarda il parapendio: la finalità è quella di promuovere, consolidare ed ampliare l’attuale offerta estiva ed invernale del comprensorio di Chamois attraverso la commercializzazione di un prodotto volto ad attrarre nuova utenza (piloti di parapendio italiani e stranieri che potrebbero fruire delle ottime condizioni di volo del comprensorio). Il prodotto consiste in un biglietto che consenta ai piloti di parapendio di poter usufruire degli impianti di risalita del comprensorio ad un prezzo agevolato.
Per Rhêmes-Notre-Dame si intende attivare, nei periodi di massima affluenza della stagione invernale, il servizio navetta, gratuito o eventualmente con il pagamento di un biglietto simbolico, con lo scopo di incentivare e agevolare i turisti presenti sul territorio a non utilizzare le loro auto per raggiungere gli impianti di risalita, evitando così traffico lungo le strade, sovraccarico dei parcheggi pubblici e riduzione dell’inquinamento dovuto ai gas emessi dalle auto. Prima dell’avvio della stagione invernale 2023-2024 si procederà all’acquisto del battipista PISTENBULLY300 così da ampliare il parco automezzi del comprensorio e avere una seconda macchina operativa adatta alla battitura delle piste di sci alpino.
L’Amministrazione comunale nella primavera/estate 2024 intende realizzare una variante di tracciato alla pista di sci nordico in località Pres du Bois. Questa variante permetterà di creare un collegamento più semplice tra l’anello che si sviluppa nel bosco fino a raggiungere la frazione Pellaud e la parte di pista che circonda gli abitati di Bruil e Chanavey. In frazione Thunel verrà realizzata la nuova pista di sci nordico, che si sviluppa per 1,8 km., al fine di anticipare l’apertura della stagione dello sci di fondo, compatibilmente con le condizioni di innevamento.
A Valgrisenche si prevede di apportare delle migliorie alla zona dedicata alla biglietteria/noleggio, l’installazione di un impianto di cronometraggio per gli allenamenti degli sci club, la sostituzione delle reti di protezione e delimitazione del corridoio di allenamento per la pista di discesa. Particolare attenzione verrà data all’area dedicata allo snowpark: si andrà ad implementare i materassi, le reti di delimitazione e la segnaletica in modo da garantire un divertimento in totale sicurezza.
Per quanto concerne la pista da fondo, si andrà ad implementare la segnaletica creando un’area giochi alla partenza dell’anello.
Le aree sciistiche Antagnod, Brusson e Gressoney-Saint-Jean investiranno per il potenziamento degli impianti di innevamento programmato al fine di aprire il maggior numero di impianti e piste sin dall’inizio della stagione.
Nel comprensorio sciistico di Champorcher è prevista la creazione di un tracciato di ciaspole in località Laris, a 1900 metri d’altezza, all’interno del quale, per una lunghezza di 400 metri, verranno posizionate delle sagome che riproducono esemplari della fauna selvatica presente in loco dotate di sistema audio che riprodurrà messaggi vocali esplicativi, creando un percorso tematico che sarà fruibile sia durante la stagione invernale che quella estiva.
La piccola stazione sciistica di Ollomont mirerà a rendere più appetibile l’offerta durante la stagione invernale per stimolare i soggiorni plurigiornalieri.
Cogne punterà sviluppare l’offerta estiva del comprensorio attraverso la promozione e la valorizzazione del percorso naturalistico “Sentiero Natura”, un itinerario pedonale che si diparte a quota 2000 metri d’altezza, in località Montzeuc nei pressi dell’arrivo della telecabina “Puls+” e si sviluppa per la sua interezza all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Gli interventi riguarderanno il completo rinnovo della cartellonistica e della segnaletica utilizzando anche nuovi strumenti tecnologici, nell’allestimento di panche e tavoli lungo il percorso e nella puntuale modifica del tracciato al fine di renderlo più facilmente percorribile e fruibile (in parte)  anche durante l’inverno con racchette di neve o ramponcini.
Per la stagione invernale Cogne punterà a confermarsi punto di riferimento nel panorama nazionale per la pratica dello sci di fondo.
Infine nella stazione sciistica di Crévacol (Saint-Rhémy-En Bosses) è prevista la realizzazione di tracciati appositamente dedicati alla pratica dello skialp e delle passeggiate (pedoni e ciaspole). Al fine di rendere fruibile il comprensorio anche da parte dei freeriders (scialpinisti e non) verrà altresì previsto un servizio “skibus” che permetterà di collegare il comune di Saint Rhémy en Bosses (ed i comuni limitrofi) con l’area antistante la partenza delle piste di skialp e degli impianti del comprensorio sciistico. Per dare ulteriore impulso e visibilità all’attività legata allo skialp, è infine prevista l’organizzazione, per la stagione 2024/25, di una competizione a carattere nazionale o internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
13
Consensi sui social

Ultimi in Regioni

SnowWeek Easter, il modo migliore per festeggiare la fine dell'inverno sulla neve!

SnowWeek Easter, il modo migliore per festeggiare la fine dell'inverno sulla neve!

Oltre 150 cm di neve fresca danno inizio ad un Marzo spettacolare sulla Skiarea Campiglio dove si terrà Snow Week - Pasqua a 2000 mt: 3 giorni di neve e musica con Red Bull Hammers with Homies!