Questo sito contribuisce alla audience de

Natale sulla neve, Austria e Svizzera dicono sì al turismo

funivia diavolezza estate 2015
Info foto

Svizzera

TurismoATTUALITÁ

Natale sulla neve, Austria e Svizzera dicono sì al turismo

In Svizzera alcune località sciistiche hanno già aperto gli impianti, mentre l'Austria vorrebbe dare inizio alla nuova stagione invernale per il mese di dicembre.

Anche l’Austria è contraria alla decisione del Governo italiano di non aprire gli impianti di risalita per Natale e dice "no" alla proposta avanzata dall'Italia di una chiusura degli impianti sciistici a livello europeo durante le vacanze.

Sul sito dell’agenzia giornalistica Agi viene riportata la dichiarazione della Ministra austriaca del Turismo, Elisabeth Koestinger: "Non otterremo nulla dalla richiesta avanzata dall’Italia di tenere chiusi i nostri impianti di risalita. Le vacanze invernali in Austria saranno sicure, le nostre aziende dispongono già di concetti di sicurezza completi per le vacanze sugli sci”.
Il Ministro delle Finanze austriaco, Gernot Bluemel, ha aggiunto: "Se l'Unione Europea vuole veramente pensare alle restrizioni per la stagione sciistica, dovrà assicurare l’80 per cento dei proventi, in linea con quanto prevede lo Stato austriaco in termini di risarcimenti agli esercizi commerciali chiusi".
Secondo il Ministro, una chiusura di venti giorni sotto le vacanze di Natale porterebbe ad una perdita di circa 2,4 miliardi di euro.

L’Austria al momento è in lockdown a causa della seconda ondata della pandemia, ma la chiusura terminerà il 6 dicembre. Per l’avvio della nuova stagione invernale ha definito alcune misure: obbligo della mascherina sugli impianti di risalita, divieto assoluto dell'aprés-ski, tampone con cadenza regolare per i dipendenti delle aziende turistiche, le guide turistiche e per i maestri di sci. Inoltre alcune stazioni sciistiche estenderanno gli orari di apertura per evitare gli assembramenti.

A favore della scelta del Governo italiano è la Germania. Il Presidente della Baviera,  Markus Soeder, ha dichiatato:"Preferirei un unico accordo a livello europeo: niente impianti di risalita aperti ovunque o niente vacanze ovunque".

In Francia le stazioni sciistiche dovranno probabilmente aspettare fino a metà gennaio per far partire la stagione invernale.  II Presidente Emmanuel Macron ha dichiarato in un intervento in tv che è impensabile aprire gli impianti di risalita a Natale.

In Svizzera, invece, le piste da sci sono già aperte nel rispetto delle regole. La mascherina è obbligatoria sia negli impianti chiusi che nelle seggiovie e negli skilift e in alcune località è stato introdotto il numero chiuso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social