Questo sito contribuisce alla audience de

TEST: Electra di OUT OF, la rivoluzione nelle maschere da sci

MaschereMaschere da sci

TEST: Electra di OUT OF, la rivoluzione nelle maschere da sci

Electra è la rivoluzionaria maschera del marchio italiano Out Of, una maschera innovativa unica nel suo genere. Pensata, studiata, sviluppata e costruita in Italia con la collaborazione dell'università di Milano, un prodotto unico ed innovativo nel suo genere.
Electra è dotata di un chip abbinato ad una cellula fotovoltaica autoalimentata che collegata ad un film LCD montato dentro la lente della mascherina permette di cambiare l'intensità della lente per ottenere la miglior luminosità possibile.

COSA DICE L'AZIENDA:

Electra, la tecnologia che sta rivoluzionando l’ottica.
La maschera che compensa automaticamente i cambiamenti di luce ambientale.
Se entri in un bosco in pochi centesimi di secondo la lente diventa chiara.
La prima maschera elettronica senza batteria che adatta la luminosità della lente alla luce ambientale in pochi centesimi di secondo.

Gold Winner ISPO Award 2021

27 giudici provenienti da 10 nazioni diverse hanno premiato Electra con questo prestigioso riconscimento a ISPO 2021.
Non solo una tecnologia straordinaria, ma una maschera studiata in ogni dettaglio per fornire un’esperienza d’uso senza paragoni. Electra di Out Of offre un campo visivo ampissimo ed è indossabile anche sopra agli occhiali grazie al frame specifico OTG e alla perfetta uniformità del film LCD senza paragoni.

DETTAGLI:

Tutte le caratteristiche di Out Of Electra:
Filtro lente
: S2/S3
Protezione: UV 100%
Ideale per: Da soleggiato a tempo moderatamente brutto, giornate variabili
Campo visivo: 215° orizzontale, 5.41 Sterad solido
Lente: cilindrica a specchio doppia (testata con lente E-green)
Trattamento: anti appannamento
Vestibilità: Indossabile sopra agli occhiali
Cinturino: Silicone con texture progressiva sull' interno del cinturino da 50mm
Fitting: ottimizzato
Compatibilità: con il casco
Foam: Anallergico tripla densità
Dimensioni: 184mm x 103mm x 69mm
Custodia: semirigida inclusa
Borsina: in microfibra inclusa per la protezione e la pulizia
Peso: 127g
m
LCD

IL TEST:

Durante la passata stagione invernale 2020/2021 al quanto insolita e “particolare” ho avuto l'occasione di testare la nuovissima maschera di Out Of il modello Electra.

Di Out Of conoscevo già la bontà dei loro prodotti ma non avevo mai avuto l'occasione di indossare una loro maschera.

Avevo seguito via internet e social il loro progetto di Electra che grazie ad un chip montato su una lente “intelligente” in autonomia e grazie alla luce ambientale incontrata poteva cambiare la luminosità delle lente e quindi dire addio a quei fastidiosi chiaro-scuro dovuti dai repentini sbalzi di luminosità che si incontrano scendendo per le piste o dentro un bosco facendo freeride.

Ho testato Electra per circa due mesi e mezzo sia su pista battuta (avendo la possibilità di utilizzare i pochi impianti aperti per gli allenamenti degli atleti dei clubs sul territorio nazionale essendo allenatore Fisi stf) sia fuori pista durante gli allenamenti di freeride e sci alpinismo.

Ho potuto anche mettere alla prova Electra in qualche “manche” di slalom gigante.

Electra arriva protetta da una custodia semirigida che protegge la maschera quando la riponiamo ad esempio nello zaino. Avvolta dalla sua goggle bag in microfibra che permette di pulire la lente quando sporca.

Indossata offre un’ottima vestibilità e confort sia che la indossiamo con o senza casco, la visibilità dovuta dalla lente è molto ampia ed il cinturino è facilmente regolabile.

La lente testata è la E-green a specchio di colore verde acido e la montatura ed il cinturino “total-black” conferiscono alla mascherina un look davvero accattivante.

Che dire nel complesso Electra di Out Of è esteticamente una bomba!

Ma veniamo ai fatti... la tecnologia prima menzionata funziona davvero?

Ebbene sì, la lente cambia di intensità e luminosità in base alle condizioni di luce che andiamo ad affrontare in quel tratto di pendio portando allo sciatore un grande beneficio sia sotto il profilo della performance che della sicurezza.

In meno di un secondo alla velocità di un battito di ciglia noi ci troviamo ad avere la luminosità e l’intensità di lente migliore per le condizioni di luce in cui ci troviamo in quell’istante.

Il cambio di luminosità della lente noi lo percepiamo ma non provoca fastidio a livello visivo e degli occhi.

Il chip integrato alla cellula fotovoltaica e molto piccolo ed è posizionato sulla parte superiore della lente e non provoca fastidio a livello di campo visivo, si percepisce appena se proprio lo andiamo a ricercare con lo sguardo e non toglie spazio alla visuale complessiva.

La mascherina è molto leggera, in tutto e per tutto identica ad una maschera da sci “tradizionale”, l'unica particolarità sta nella tecnologia della lente.

Ho testato Electra in giornate con neve e pioggia ed in giornate con nebbia densa. Ho sciato con Electra in giornate di cielo nuvoloso e in giornate di sole con tanto riverbero, sia in giornate molto fredde che in giornate calde quasi primaverili. La maschera non ha mai patito le intemperie e ha sempre lavorato adattando la lente alle mie esigenze di visibilità.

CURIOSITA':

Sappiamo da test effettuati ad Ushuaia dalla nazionale italiana di sci alpino che in discese cronometrate aventi una buona luce solare confrontate con discese con minore condizione di luce dovuta dalle nuvole, l'atleta perdeva sempre dai tre ai quattro decimi sullo stesso tracciato.

Performance minori quando si trovava ad affrontare il tracciato di slalom con una minor luce dovuta dalle nuvole.

Electra potrebbe colmare questo vuoto dovuto dai chiaro-scuro presenti sulla pista (alberi, cambi di pendenza, zone d'ombra) o dai repentini cambi di luce dovuti dalle condizioni metereologiche sole/ nuvole, quando la visibilità diventa minore e tutto si appiattisce e lo sciatore non riesce ad avere la profondità del suo campo visivo.

PUNTI DI FORZA:

Tecnologia

Lente (addio cambio lente)

Campo visivo ampio

Vestibilità

Confort (la foam impiegata non provoca compressioni)

Compatibilità con il casco da sci

La maschera non si appanna

Design

Peso solo 127g.

Senza batterie per alimentare il chip e la cellula fotovoltaica

Bontà dei materiali impiegati durante i test non si sono riscontrati difetti ed usure

PUNTI DEBOLI:

Rigidità della lente.

La lente è rigida, personalmente non mi ha mai dato fastidio la rigidità della lente sia in freeride che in pista, ma per un uso solo agonistico nell’ alpine race come, ad esempio, in slalom gigante o slalom speciale, potrebbe essere un problema qualora la lente impattasse con un palo.

(Mi pacerebbe fare un test specifico per vedere come la lente risponde ad un eventuale impatto a velocità sostenuta con un palo da slalom gigante o da slalom speciale)

Prezzo.

Il prezzo della maschera al momento è elevato ma i ragazzi di Out Of mi hanno comunicato che con lo svilupparsi della tecnologia i prezzi al pubblico caleranno per rendere Electra più abbordabile a tutti.

CONCLUSIONI:

In conclusione, Electra funziona! È una bomba!

E funziona anche bene, riuscendo a fornirci sempre la miglior luminosità di cui i nostri occhi hanno bisogno in ogni punto della pista o pendio che noi stiamo affrontando.

Eccezionale se usata per le competizioni di sci, dove questa tecnologia troverà grande impiego.

Electra di Out Of è una maschera performante e polivalente ideale per i professionisti della neve dall'alpine racing Downhill, Super G, Slalom Gigante e Slalom Speciale al Freeride passando per lo Snowpark ed il Freestyle.

Consigliata a maestri di sci, allenatori ed atleti agonisti.

Indispensabile per tutti gli sciatori che non vogliono rinunciare alla performance in qualsiasi condizione.

Penso che molto presto vedremo Electra indossata da molti atleti di fama mondiale nelle più prestigiose competizioni mondiali.

Electra è ora il presente ma quando noi la posiamo sui nostri occhi stiamo indossando il futuro.

#OUTOF #ELECTRA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
26
Consensi sui social

Ultimi in Materiali Aziende

Fender x Giro: Lo spirito del Rock incontra la tecnologia delle maschere GIRO

Fender x Giro: Lo spirito del Rock incontra la tecnologia delle maschere GIRO

A volte vogliamo sciare forte e veloce. E poi ci sono i giorni in cui vogliamo sperimentare e spingere la progressione della nostra tecnica. Altre volte invece, vogliamo solo sciare tranquilli e spensierati. Giro si è unita a Fender per creare una collezione di maschere ideale per ogni giornata di sci, per ogni tipo di mood e colonna sonora. Quindi metti gli auricolari, abbassa la maschera, scegli la musica (a volume moderato) ed abbandonati alla bellezza dello sci.