Questo sito contribuisce alla audience de

Seul ospita la seconda tappa di Coppa del Mondo. L’Italia ritrova Francesca Lollobrigida

Seul ospita la seconda tappa di Coppa del Mondo. L’Italia ritrova Francesca Lollobrigida
Info foto

Getty Images

Speed SkatingSpeed Skating - CdM a Seul

Seul ospita la seconda tappa di Coppa del Mondo. L’Italia ritrova Francesca Lollobrigida

Gli specialisti del pattinaggio su pista lunga ricominciano subito dal Taereung International Skating Rink di Seul. L’impianto nella capitale della Repubblica di Corea ospiterà, da domani fino a domenica 23, la seconda tappa di World Cup 2014-15 su una pista coperta per il pattinaggio su ghiaccio dal 1984. Così, dopo 14 anni Seul torna ad accogliere una gara di Coppa. 

Un tracciato non così “in auge” dalle competizioni di speed skating internazionali, nonostante la città avesse già ospitato due Mondiali più di un decennio fa: uno di Distanza Singola nel 2004 e un altro Sprint nel 2000. La tappa di questo weekend inoltre, sarà un test in vista del 2016, quando sarà la casa dei Campionati iridati Sprint. In ogni caso, pare che disponga di un ghiaccio piuttosto veloce.

Dopo l’esordio della scorsa settimana a Obihiro, sono tanti gli spunti emersi in vista del secondo “round” della competizione. In primis, c’è fervore per la velocità femminile che vede i fari puntati sulla padrona di casa e regina incontrastata dei 500 metri, Lee Sang-Hwa. La 25enne originaria proprio di Seul – due volte oro olimpica nella distanza più breve dello speed skating – ha iniziato bene la sua stagione trionfando nelle due prove disputate a Obihiro. A contrastarla, in prima fila c’è la giapponese Nao Kodaira, seguita dalla russa Olga Fatkulina. Le velociste statunitensi Richardson e Bowe, tra le principali candidate contro lo strapotere della Lee non hanno preso parte alla doppia trasferta in Asia. Le rivedremo a dicembre in Europa.

Nelle altre distanze femminili si preannuncia un nuovo capitolo del duello tutto oranje visto in Giappone una settimana fa. Nei 1000 e 1500 avevano trionfato rispettivamente Marrit Leenstra e Ireen Wüst, alternandosi le posizioni sul podio nelle due gare. Inoltre, la quattro volte olimpionica tra 2006 e 2014 Wüst è anche l’attuale leader di Coppa dopo la prima tappa. In questo senso, sale anche l’interesse sui 5000 metri – distanza che sarà affrontata per la prima e unica volta nella stagione di Coppa, in alternativa ai 3000 - dove la sua antagonista numero uno sarà senz’altro la ceca Martina Sáblíková.

Tra gli uomini, c’è attesa per la supersfida nella prima serie dei 500. Si affronteranno infatti l’olandese Jan Smeekens e il sorprendente leader di Coppa generale Pavel Kulizhnikov. Quest’ultimo, 20 anni, si è eretto a grande protagonista ad Obihiro vincendo all’esordio in Coppa ben due gare: i 1000 e la seconda serie – la prima era andata appannaggio proprio dell’oranje - dei 500. Ma attenzione a tutta la squadra maschile della Russia. Dopo gli olandesi, hanno dimostrato di essere la seconda forza di quest’inizio d’annata, con un mix interessantissimo di nuovi inserimenti – vedi Kulizhnikov ma anche l’altro “deb” Murashow – e di esperti quali il prettamente fondista Rumyantsev oppure i più completi Yesin e Kuznetsov.

Il popolarissimo in Corea – ancor più dopo il passaggio allo sponsor tecnico di casa - Sven Kramer ha deciso di non correre i 10mila metri. Non cercherà così di riscattarsi nella distanza che nelle sue ultime esibizioni ha subito altrettante cocenti sconfitte dal connazionale Jorrit Bergsma, oggi rimasto in Olanda. Sven andò ko a Sochi 2014 e pochi giorni fa ai trials nazionali. I favoriti della gara più massacrante nel programma di Seul rimangono i "soliti" olandesi. Da Wouter olde Heuvel a Bob de Jong, ma attenzione anche al tedesco Patrick Beckert, apparso in ottima forma in Giappone.

Il plurimedagliato d’Olanda Kramer punterà tutto sui 1500 metri: sarà anche il suo unico impegno della trasferta. Una distanza su cui il campionissimo di Heerenveen cerca riscatto dopo l’ottavo posto di Obihiro, che non lo ha reso affatto felice. Ritroverà un altrettanto deluso Shani Davis. La stella americana punta senza mezzi termini al record di vittorie assolute in Coppa del Mondo. Il 32enne di Chicago ha iniziato col piede sbagliato, però: il suo miglior risultato è stato il quinto posto ottenuto su 1000 e 1500. Ci si attende di più anche da lui.

L’ovale coreano vedrà un preziosissimo debutto per la Nazionale italiana guidata dal tecnico Stefano Donagrandi. A Seul si rivedrà Francesca Lollobrigida, atterrata solo da poche ore nel paese asiatico dopo una trasferta ai Mondiali inline in Argentina, dove ha concluso conquistando un argento nell’americana a squadre. La romana parteciperà già domani ai 5000 metri, per poi concludere il suo weekend di Coppa nella sua amata Mass Start. Disciplina in cui si accinge a difendere il titolo conquistato nella scorsa stagione. Dunque dovrà rincorrere le concorrenti in classifica di specialità, visto che hanno nelle gambe – e soprattutto a referto nei punteggi -  una gara in più.

Buone nuove per Andrea Giovannini, che per la prima volta in carriera potrà misurarsi in Division A. Il pinetano disputerà i 10000 metri nel gruppo dei migliori, grazie al brillante secondo posto ottenuto venerdì scorso nei 5000. Il portacolori 21enne delle Fiamme Gialle prenderà nuovamente parte alla Mass Start – con il compagno di squadra Nicola Tumolero -, dopo il buon settimo posto di domenica, e ai 1500.

Una delle migliori frecce azzurre, Mirko Giacomo Nenzi partirà nel secondo gruppo di merito nei 500 (prima serie in programma nella notte). Nello stesso raggruppamento “B” lo vedremo – oltre che nella distanza più breve – anche nei 1000. Soprattutto in quest’ultima gara sono riposte le speranze sul veneto. Atteso a un cambio di marcia dopo i deludenti risultati ottenuti all’esordio. Il salto di qualità è nelle sue corde.

Curiosità invece per l’inseguimento a squadre sprint. Gara per il momento dimostrativa introdotta dall’ISU in programma nell'ultima giornata di gare, domenica 23. L’Italia schiererà solo il Team Sprint maschile. In gara vedremo proprio Mirko Nenzi con i compagni specializzati nella velocità David Bosa e Luca Zanghellini, questi ultimi all'opera anche in Division B su 500 e 1000 individuali.

Per quanto riguarda gli altri azzurri – otto in totale - presenti in Corea del Sud, ci sono Luca Stefani e Yvonne Daldossi, impegnata nelle gare veloci della Division B donne.

 

Il programma della prima giornata di gare con orari italiani e gli azzurri in gara, che partirà a Seul in quella che sarà la nottata italiana. Come sempre, le prove di Division A verranno trasmesse in diretta streaming sul canale ISU. Clicca qui per accedere.

Ore 02:45 5000m donne Division B (Lollobrigida)
Ore 03:50 500m donne Division B (Y. Daldossi)
Ore 04:09 500m uomini Division B (Zanghellini, Bosa, Nenzi)
Ore 04:51 1500m uomini Division B (Tumolero, Giovannini, L. Stefani)
Ore 07:00 5000m donne Division A
Ore 08:10 500m donne Division A
Ore 08:35 500m uomini Division A
Ore 09:20 1500m uomini Division A

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social