Questo sito contribuisce alla audience de

L'Italia per le discipline da budello: Dominik Fischnaller guida una grande nazionale di slittino

A Whistler arriva il terzo podio stagionale per Dominik Fischnaller
Slittinonazionali azzurre

L'Italia per le discipline da budello: Dominik Fischnaller guida una grande nazionale di slittino

Ufficializzate le squadre per la prossima annata agonistica, sino al bob e lo skeleton che punta su Gaspari, Begnis e Margaglio.

E' lo squadrone dello slittino, sia su pista artificiale che naturale, il punto di riferimento dell'Italia per le discipline da budello.

La FISI ha diramato gli elenchi in vista della stagione 2020/21: il direttore tecnico Armin Zoeggeler guiderà un team con la punta di diamante che risponde al nome di Dominik Fischnaller, già capace di sfiorare la Coppa del Mondo nella passata stagione, persa solo all'ultima gara nel duello con il russo Repilov. Oltre al campione altoatesino, in squadra A troviamo il cugino Kevin Fischnaller, poi i vari specialisti del doppio che tanto bene hanno fatto nel 2019/2020, da Kainzwaldner a Emanuel e Ludwig Rieder, oltre a Malleier e Nagler, sino a Rastner, Felderer e Gufler.

Cinque le donne in organico, ovvero le punte Sandra Robatscher e Andrea Voetter, Nina Zoeggeler, Marion Oberhofer e Verena Hofer.

La squadra di slittino naturale conta sul formidabile duo composto da Patrick Pigneter e Florian Clara, vincitori ancora una volta della Coppa del Mondo nell'ultima stagione, così come su Alex Gruber, Stefan Federer e campionesse anche nel settore femminile, dove Evelin Lanthaler guida il quartetto che conterà anche su Greta Pinggera, Daniela Mittermair e Nadine Staffler.

Si pensa alla stagione 2020/21 anche per il bob azzurro, chiamato a far vedere qualcosa dopo l'ennesimo anno difficile: il dt Omar Sacco avrà a disposizione Alex Verginer, Costantino Ughi, Alessandro Fierro, Mattia Variola, Lorenzo Bilotti, Patrick Baumgartner, Alexi Atchori e, tra le donne, Tania Vicenzino e Giada Andreutti.

E poi c'è lo skeleton del dt Maurizio Oioli, reduce dallo storico bronzo mondiale conquistato da Mattia Gaspari e Valentina Margaglio. Saranno loro, assieme al giovane Amedeo Bagnis, a comporre una formazione con Manuel Schwaerzer, Alessandra Fumagalli, Alessia Crippa e Elena Scarpellini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
52
Consensi sui social