Giovedì 17 Gennaio, 14:32
Utenti online: 2348
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Screenshot video Neveitalia

VIDEO - Federico Pellegrino: "L'obiettivo è difendere l'oro mondiale sprint che nessuno ha vinto 2 volte"

VIDEO - Federico Pellegrino: “L’obiettivo è difendere l’oro mondiale sprint che nessuno ha vinto 2 volte”

A Livigno Dario Puppo ha incontrato il campione del mondo e vicecampione olimpico della sprint Federico Pellegrino.

Molto sono stati gli argomenti trattati, a cominciare dalla possibilità di avere le Olimpiadi in Italia nel 2026: “Al momento il mio pensiero olimpico è rivolto alle Olimpiadi di Pechino 2022, quindi molto lontane dalle mie zone e dalle Alpi dove sicuramente tanti tifosi e appassionati aspettano che torni un’Olimpiade in Italia - dice il 28enne valdostano di Nus -. Questo potrebbe accadere nel 2026 quindi penso che il progetto Montagna Italia 2026 sia qualcosa che può portare del bene non soltanto all’Italia ma a tutta la zona dell’arco alpino. Abbiamo ormai tre Olimpiadi lontane da queste zone che hanno grande tradizione negli sport invernali e quindi ritornare qui in Italia sarebbe veramente bello”.

La chiacchierata si sposta sulla preparazione estiva, nella quale Livigno supporta sempre molto bene gli atleti che vi si allenano: “Livigno ci ha assecondato nella nostra richiesta di avere un anello per gli allenamenti molto più tecnico. Rispetto all’anello di qualche centinaia di metri di qualche anno fa averne adesso uno di quasi due chilometri di pista è molto utile, ci auguriamo però che il mucchio dello snowfarming (letteralmente la fabbrica della neve, ndr) aumenti sempre di più in modo da avere una pista sempre più lungo anche se per noi va già bene così: pensiamo ai nuotatori che vanno avanti e indietro per 25 metri di vasca, a noi 1,8 km di pista può già bastare”.

Si chiude col discorso riconferma del titolo mondiale vinto a skating nel 2017 a Lahti, la tecnica preferita da Pellegrino che verrà riproposta anche nella gara iridata di quest’anno a Seefeld dopo che ai Giochi di PyeongChang 2018 la sprint si è disputata in alternato: “Difficile riconfermarsi anche se un titolo mondiale per me non vale una medaglia alle Olimpiadi quindi devo fare un mezzo passo indietro che però ci sta, viste le difficoltà del momento e anche pensando che nella storia mai nessuno è riuscito a confermare un titolo mondiale nella sprint. Farlo sarebbe una gran bella cosa ma come fare? Riassettando un po’ tutto e resecando gli obiettivi e ora nella mia testa c’è praticamente soltanto quello” conclude il simpatico Chicco.

Video : Federico Pellegrino 'Tutti i paesi alpini sarebbero contenti delle Olimpiadi in Italia'

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA