Questo sito contribuisce alla audience de

Petter Northug e Justyna Kowalczyk vincono le skating a inseguimento del Tour de Ski a Dobbiaco

Justyna Kowalczyk arrivo
Info foto

NewsPower Canon

Sci Nordico

Petter Northug e Justyna Kowalczyk vincono le skating a inseguimento del Tour de Ski a Dobbiaco

La Cortina-Dobbiaco di 36 km riservata agli uomini e la 15 km riservata alle donne, entrambe a tecnica libera e partenza a handicap, sono state vinte in due modi diversi dal norvegese, nuovo leader del Tour de Ski maschile, e dalla polacca, che mantiene invece il comando nel femminile ma sudando le proverbiali sette camicie.

Nella gara maschile, che collegava due località legate al più grande bobbista italiano di sempre, Eugenio Monti (Cortina era il luogo dove è cresciuto, Dobbiaco quello dove è nato), si è formato quasi subito un quintetto composto dal russo Maksim Vylegzhanin, lo svizzero Dario Cologna, il norvegese Petter Northug, il canadese Alex Harvey e il russo Aleksandr Legkov. Poi, lungo la salita che portava al passo Cimabanche, Harvey ha ceduto ed è stato ripreso dal terzetto composto dallo svedese Marcus Hellner, il ceco Lukas Bauer e l'altro russo Ilya Chernousov.

Il quartetto di testa, malgrado non ci fosse grande accordo, ha tenuto a debita distanza l'altro quartetto nel quale ha tirato solo Hellner. Al comando nessun attacco nei 3 km finali attorno allo stadio di Dobbiaco anzi, è stato Northug, il più veloce, ad anticipare gli altri e a tagliare vittorioso il traguardo di una volata senza storia con 7 decimi su Legkov, 9 su Cologna e 1"6 su Vylegzhanin, quinto a 1'25"7 Chernousov davanti a Harvey, Hellner e Bauer nell'ordine.

Staccato di un'ulteriore ventina di secondi un folto gruppo comprendente il migliore dei nostri, Giorgio Di Centa, ventiduesimo, nei trenta anche Dietmar Nöckler, ventisettesimo, e Valerio Checchi, ventisettesimo, non sono partiti, in casa Italia, Federico Pellegrino, David Hofer e Fabio Pasini. Northug è al decimo successo parziale nel Tour de Ski, il secondo nella Cortina-Dobbiaco dopo quello del 2010 e il secondo di quest'inverno, in virtù degli abbuoni in classifica generale ha 5"7 su Legkov, 10"9 su Cologna e 16"6 su Vylagzhanin.

Tra le donne la polacca Justyna Kowalczyk si porta a casa il dodicesimo successo parziale nel Tour de Ski, il secondo di questa stagione e il secondo in una 15 km skating a Dobbiaco ma ha dovuto stringere i denti per il ritorno da dietro di Charlotte Kalla. La svedese, partita settima a 1'32"2 da Kowalczyk, ha letteralmente volato sui 3 giri da 5 km della gara ed è arrivata a soli 18"3 dalla polacca battendo in volata la norvegese Therese Johaug, terza a 18"7 e che a sua volta ha guadagnato più di mezzo minuto su Kowalczyk, quarta a 19"2 la norvegese Kristin Størmer Steira, che di secondi sulla leader del Tour de Ski ne ha guadagnati una quarantina.

Nella classifica generale Kowalczyk con gli abbuoni ha 23"3 su Kalla, 28"7 su Johaug e 34"2 su Steira. Quinto posto per la finlandese Anne Kyllönen che ha preceduto allo sprint la tedesca Denise Herrmann, la norvegese Astrid Jacobsen e la statunitense Kikkan Randall. Bene le azzurre Virginia De Martin Topranin, ventiquattresima, e Debora Agreiter, ventiseiesima. Domani sempre a Dobbiaco sono in programma due brevi gare in alternato, una 3,3 km femminile e una 5 km maschile.

2
Consensi sui social