Questo sito contribuisce alla audience de

Ingvild Flugstad Østberg ed Ebba Andersson danno forfait all’opening di Ruka

Ingvild Flugstad Østberg ed Ebba Andersson danno forfait all’opening di Ruka
Info foto

Getty Images

Sci NordicoSci di Fondo

Ingvild Flugstad Østberg ed Ebba Andersson danno forfait all’opening di Ruka

Pessime notizie per lo sci di fondo femminile. Due delle protagoniste più accreditate alla corsa alla sfera di cristallo cominceranno la stagione ad handicap, strada spianata verso la vittoria per Therese Johaug?

Tra la giornata di ieri e quella odierna sono giunte pessime notizie dalla Scandinavia: la detentrice della sfera di cristallo Ingvild Flugstad Østberg e la talentuosa Ebba Andersson hanno dato forfait alle competizioni internazionali in programma nelle prossime due settimane – compreso l’opening del massimo circuito a Ruka –, ma non è ancora chiaro quando potranno tornare a competere e soprattutto facendolo al livello che le compete.

La svedese in particolare potrebbe saltare addirittura tutte le gare di Coppa del Mondo del mese prossimo ed al momento è a forte rischio anche la sua presenza al Tour de Ski che scatterà da Lanzerheide sabato 28 dicembre. La causa di questo lungo stop risiederebbe in una scivolata avvenuta durante una corsa nel ritiro di Bruksvallarna, nell’episodio un ginocchio avrebbe subito una torsione anomala causando una ricaduta di un infortunio superato da tempo.

Meno chiare, invece, le motivazioni che hanno condotto Østeberg ad alzare bandiera bianca in vista del Nordic Opening di Ruka: dalle dichiarazioni rilasciate in una conferenza stampa è trapelato che la norvegese non avrebbe soddisfatto i requisiti minimi per il rilascio del certificato medico agonistico. Al momento non si hanno notizie più dettagliate in merito, ma l’impressione è che su una delle grandi protagoniste della passata  stagione possa celarsi la problematica del cosiddetto overtraining.

Fuori dai giochi Andersson ed Østberg, l’impressione è che ora la strada verso il successo per Therese Johaug sia sempre più libera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
17
Consensi sui social