Questo sito contribuisce alla audience de

Il Tour de Ski all'epilogo: domenica sul Cermis un Klaebo storico, ma l'Italfondo brilla con un bilancio splendido

Foto di Redazione
Info foto

Newspower.it

Sci Nordicotour de ski

Il Tour de Ski all'epilogo: domenica sul Cermis un Klaebo storico, ma l'Italfondo brilla con un bilancio splendido

Con De Fabiani, nella mass start fiemmese in classico è arrivato il podio dal terzo differente atleta: "Ci ho creduto davvero oggi".

Il Tour de Ski si avvia verso l'epilogo, con la tradizionale conclusione domenica sulle durissime rampe dell'Alpe del Cermis.

Con Frida Karlsson e Johannes Hoesflot Klaebo padroni, con il norvegese già da libri di storia con sei vittorie in altrettante disputate in questa edizione, ma anche una nazionale azzurra che, almeno a livello maschile, è stata davvero strepitosa. A podio con tre atleti differenti, in tutti i format di gara, da Pellegrino splendido nella sprint in TL e a livello distance, a Mocellini terzo nella sprint in classico di ieri a Lago di Tesero, sino alla top 3 strappata sul filo di lana, oggi nella 15 km TC da parte di Francesco De Fabiani.

Nella “sua” gara, ovvero la distance sulle nevi fiemmesi che già l'ha visto in passato grande protagonista, il valdostano è andato a prendersi in rimonta un podio importante, basti pensare che l'ultimo era arrivato proprio nella stessa sfida di due anni fa, quando concluse secondo: “E' stato un Tour de Ski difficile, in cui sono partito un po' sotto tono - ha dichiarato De Fabiani a fisi.org - però in ogni gara sono migliorato e qui in Val di Fiemme, su una pista che mi piace, davanti al pubblico di casa ci ho creduto fino in fondo.

Non mi era mai successo di effettuare il sorpasso decisivo sul rettilineo finale; manca ancora l'ultima gara, che è sempre dura, spero di non patirla troppo per non perdere posizioni in classifica. Ero in camera insieme a Mocellini e direi che ha portato bene. E' bello che non ci siano sempre e solo Pellegrino e De Fabiani sul podio, ma anche una novità che è quasi certezza come Simone, un ottimo segnale per il futuro a breve e lungo termine della nazionale”.

Pellegrino è il miglior azzurro in classifica, 4° nella generale di questo Tour de Ski, ma è chiaro che in un contesto tecnico come quello del Cermis, servirebbe un mezzo miracolo al fuoriclasse valdostano per giocarsi il podio finale. La gara maschile chiuderà il programma dell'evento centrale della stagione, domenica dalle ore 12.45, preceduta dalla 10 km mass start femminile, che scatterà invece alle 11.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
223
Consensi sui social