Questo sito contribuisce alla audience de

Federico Pellegrino è terzo nella sprint di Rovaniemi, doppietta russa griffata Retivykh-Ustiugov

Federico Pellegrino è terzo nella sprint di Rovaniemi, doppietta russa griffata Retivykh-Ustiugov
Info foto

Michele Dardanelli

Sci NordicoSci di Fondo

Federico Pellegrino è terzo nella sprint di Rovaniemi, doppietta russa griffata Retivykh-Ustiugov

Sprint in tecnica classica a Rovaniemi: dopo essersi imposto in qualificazione Federico Pellegrino è salito sul terzo gradino del podio, mentre il successo è andato a Gleb Retivykh; al femminile tripletta russa capitanata da Alisa Zhambalova. Nelle distance in pattinato di Muonio si sono confermati Iivo Niskanen e Natalia Nepryaeva.

Il primo fine settimana di gare propedeutiche all’opening della Coppa del Mondo di Ruka si è concluso con le sprint in classico a Rovaniemi e le 10-15 Km a skating in quel di Muonio.  Come nei giorni scorsi la Russia ha fatto man bassa di ottimi risultati, più in generale sono emersi valori interessanti in vista delle prossime settimane.

SETTORE MASCHILE

In quello che è stato un vero e proprio antipasto della competizione inaugurale del massimo circuito, i protagonisti attesi non hanno deluso le aspettative: fin dalle qualificazioni sono emersi prepotentemente il fuoriclasse  valdostano Federico Pellegrino, i russi Gleb Retivykh, Artem Maltsev e Sergey Ustiugov, oltre al ceco Michal Nowak, elencati rigorosamente in ordine di tempo realizzato in mattinata.

Le fasi eliminatorie hanno visto prevalere proprio questi uomini insieme all’altro ceco Ludek Seller, che si sono giocati così il successo di giornata in finale: sul traguardo di Rovaniemi a vincere è stato il ventisettenne medagliato di bronzo in questo format agli ultimi campionati mondiali, caparbio nell’anticipare il compagno di squadra Ustiugov. Sul terzo gradino del podio è salito il leader del movimento azzurro, avendo preceduto Maltsev ed il duo Novak-Seller. L’impressione destata da Pellegrino è stata in ogni caso buona, sia per il risultato ottenuto in qualificazione che per quello finale in quanto fondisti del calibro di Retivykh ed Ustiugov sono ossi duri da battere in alternato.

Gli altri atleti italiani che hanno preso parte alla competizione odierna si sono disimpegnati secondo i loro standard attuali – superando ampiamente la qualificazione –, è chiaro che per un contesto quale la Coppa del Mondo bisognerà alzare l’asticella per ottenere risultati di peso: Stefan Zelger (14°) e Giandomenico Salvadori (19°) sono usciti durante le batterie, mentre Maicol Rastelli (10°) si è arreso in semifinale.

Rispetto a ieri la competizione maschile di Muonio ha offerto spunti meno interessanti in quanto Alexander Bolshunov non ha gareggiato nella 15 Km in pattinato: con l’assenza del rivale russo il padrone di casa Iivo Niskanen ha avuto strada libera verso il secondo successo in due giorni, anche se la tecnica a lui meno congegnale non gli ha permesso di dilagare come nella prova disputata 24 ore prima. Segnali interessanti da parte dei russi Denis Spitsov – secondo a 20’’ dal successo – ed Andrey Melnichenko – quinto – che hanno così riscattato le precedenti uscite opache, mentre ancora buio pesto per Andrey Larkov che non è andato oltre la 24^ piazza.

ROVANIEMI – SPRINT TC

1. RETIVYKH Gleb (RUS)
2. USTIUGOV Sergey (RUS)
3. PELLEGRINO Federico (ITA)

Clicca qui per i risultati completi.

MUONIO – 15 KM TL

1. NISKANEN Iivo (FIN) 35’01’’8
2. SPITSOV Denis (RUS) a 20’’4
3. HYVÄRINEN Perttu (FIN) a 38’’6

Clicca qui per i risultati completi.

SETTORE FEMMINILE

Nei test femminili altre vittorie per la Russia. Nella sprint di Rovaniemi è stato addirittura un dominio quello ex sovietico, essendo stata monopolizzata l’intera top-three: dopo non aver rubato l’occhio in una qualificazione dal livello piuttosto basso, Alisa Zhambalova assieme a Yana Kirpichenko ed Olga Tsareva hanno sbaragliato la concorrenza austro-ceca in finale. Quarta moneta per Teresa Stadlober, non molto avvezza alle competizioni sulla breve distanza, che è riuscita a precedere nel momento decisivo la giovane Katerina Janatova e la connazionale Lisa Unterweger.

Trasferendoci a Muonio c’è da registrare il terzo successo in 72 ore per Natalia Nepryaeva. Come al maschile Iivo Niskanen non ha dovuto fare i conti con Bolshunov, in questo caso anche la talentuosa russa ha avuto vita più facile grazie alla mancata presenza della beniamina di casa Krista Pärmäkoski. Sui 10 Km da percorrere in tecnica libera Nepryaeva ha rifilato 15’’ di distacco ad una buona Kerttu Niskanen, mentre ha completato il podio la tedesca Victoria Carl. Hanno mancato le prime tre posizioni per pochissimo la lettone Patricija Eiduca (5^) e la polacca Izabala Marcisz (6^), ragazze ancora in età juniores.

ROVANIEMI – SPRINT TC

1. ZHAMBALOVA Alisa (RUS)
2. KIRPICHENKO Yana (RUS)
3. TSAREVA Olga (RUS)

Clicca qui per i risultati completi.

MUONIO – 10 KM TL

1. NEPRYAEVA Natalia (RUS) 26’35’’2
2. NISKANEN Kerttu (FIN) a 15’’0
3. CARL Victoria (GER) a 28’’5

Clicca qui per i risultati completi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
362
Consensi sui social