Questo sito contribuisce alla audience de

Bresadola, è una top 15 da sogno nell'opening di Wisla: Kubacki vince il duello con Granerud

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Sci Nordicocoppa del mondo 2022/23

Bresadola, è una top 15 da sogno nell'opening di Wisla: Kubacki vince il duello con Granerud

La prima gara maschile di Coppa del Mondo nella nuova stagione di salto premia il polacco, che fa impazzire il pubblico di casa regolando il norvegese, con Kraft terzo per un podio regale. Il giovane trentino conquista il miglior risultato della carriera a questi livelli.

Uno spettacolo subito di altissimo livello con i grandi della disciplina là davanti, seppur in una sfida molto particolare col trampolino “ibrido” tra ghiaccio e poi l'atterraggio sulla plastica, ma anche un risultato da sogno per l'Italia del salto che comincia la stagione al meglio.

A Wisla, nell'opening maschile di Coppa del Mondo che ha seguito di poche ore quello femminile, vince il grande favorito Dawid Kubacki, per la prima volta in trionfo nel massimo circuito sul trampolino di casa, ma Giovanni Bresadola porta alla nazionale un 14° posto che brilla davvero, se pensiamo che oggi già c'erano tutti i migliori al via e il distacco dalla zona podio del giovane trentino è stato di poco più di 16 punti.

Per l'azzurro di punta è il miglior risultato della carriera in CdM e nessun italiano si era avvicinato ad un piazzamento del genere da 5 anni, quando Sebastian Colloredo fu 9° a Innsbruck nel 2017. In casa Italia, non ha superato il taglio della prima serie Alex Insam, alla fine 44°, ma le sorprese del mancato ingresso in zona punti rispondono ai nomi di big come Geiger, Tande e Hayboeck su tutti.

Ha vinto Kubacki, dicevamo, guadagnando 3 punti nei confronti di Halvor Egner Granerud (già alle sue spalle ieri in qualificazione) nella prima serie, per poi aumentare sino a 5,6 al termine di una gara che ha visto il polacco non sbagliare nulla, nonostante una prestazione di altissima qualità (con un salto da 133 mt nella 2^ serie) del norvegese, certamente tra i candidati per la sfera di cristallo come Stefan Kraft, brillante oltremodo con un terzo posto di peso per l'asso austriaco, che ha tenuto giù dal podio il connazionale Fettner.

Al quinto posto ecco l'autentico “enfant du pay”, Piotr Zyla, davanti ad un altro austriaco, Daniel Tschofenig, e un Ryoyu Kobayashi lontano dalla miglior condizione, ma comunque capace di conquistare un 7° posto che non è da buttare per il fuoriclasse nipponico.

Domani gare bis, con le donne di nuovo sul trampolino dalle ore 12.00 e la prova maschile (dopo una nuova qualificazione) dalle 16.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
182
Consensi sui social

Ultimi in scinordico