Questo sito contribuisce alla audience de

Moa Ilar completa l'en-plein svedese a Ruka: trionfo nella mass start 20 km TL e primo centro in CdM

Moa Ilar completa l'en-plein svedese a Ruka: trionfo nella mass start 20 km TL e primo centro in CdM
Info foto

2023 Getty Images

Sci Nordicocoppa del mondo

Moa Ilar completa l'en-plein svedese a Ruka: trionfo nella mass start 20 km TL e primo centro in CdM

Arriva la terza vittoria in tre gare per la Svezia femminile dello sci di fondo, con Moa Ilar che trionfa nella mass start in skating di Ruka. La classe '97 svedese ha regolato in volata le statunitensi Jessie Diggins e Rosie Brennan, ottenendo così la prima vittoria della carriera in CdM. Problemi per Francesca Franchi (unica azzurra in gara), costretta al ritiro a metà gara. Alle 12.35 prenderà il via la gara maschile.

La Svezia femminile dello sci di fondo, come da pronostico, monopolizza il Ruka Nordic, cogliendo tre vittorie 8in latrettante gare. Nella mass start 20 km TL conclusiva, dopo i successi di Emma Ribom nella sprint ed Ebba Andersson nella 10 km TC, è arrivato un altro trionfo, con Moa Ilar che ha colto a sorpresa la prima vittoria della carriera in CdM (non era mai salita sul podio a livello individuale), beffnado così anche le più quotate connzionali Ebba Andersson e Frida Karlsson.

Gara che si è decisa in volata, con Ilar che ha condotto in prima posizione la salita finale, anticipandp così le statunitensi Jessie Diggins e Rosie Brennan sul rettilineo finale. Seconda piazza, dunque, per Diggins, incappata anche nella rottura di un bastoncino nel corso dell'ultimo giro; altro podio, dopo il 2° posto di ieri, per Brennan, che completa così un ottimo Ruka Nordic per lo sci di fondo a stelle e strisce.

Quarta piazza per la norvegese Lotta Weng, che regola in volata le svedesi Ebba Andersson, quinta, e Frida Karlsson, sesta, che possono essere non pienamente soddisfatte dopo aver fatto gara di testa sin dallo start, mancando entambe il podio finale. Ancora Svezia in top 10 con il 7° posto di Emma Ribom, ottava la tedesca Victoria Carl, nona la francese Delphine Claudel, decima piazza per la norvegese Anne Kalvaa.

Disputa un'ottima gara, cedendo però nel giro finale, Margrethe Bergane, undicesima, dopo essere stata per larghi tratti di gara nelle posizioni di vertice. Giornata per la Finlandia, con le veterane Krista Parmakoski e Kerttu Niskanen che chiudono addirittura fuori dalle 30, rispettivamente al 31° e al 32° posto.

Giornata per l'unica italiana in gara, Francesca Franchi: la classe '97 di Molveno è apparsa in difficoltà sin dai primi km, accusando subito un distacco pesante dalla testa della gara. Intorno al 10° km è arrivato il ritiro, quando oramai si trovava oltre il 40° posto, in una gara che ha visto molti ritiri anche a causa delle temperature rigidissime.

Il Ruka Nordic femminile si conclude così, alle 12.35 atto finale del trittico finnico, con la mass start 20 km TL maschile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
31
Consensi sui social