Questo sito contribuisce alla audience de

Coppa Italia di skiroll, a Bobbio dominio degli iridati Becchis-Borettaz e di Curti: assegnati i tricolori Master

Foto di Redazione
Info foto

Flavio Becchis

Sci Nordicoskiroll

Coppa Italia di skiroll, a Bobbio dominio degli iridati Becchis-Borettaz e di Curti: assegnati i tricolori Master

Tutti i risultati della due giorni piacentina, valida per il circuito e anche per i campionati nazionali di categoria.

Sprint dal sapore mondiale a Bobbio, per l'undicesima prova della Coppa Italia Cascina Bianca di skiroll, visto che a vincere sono stati Emanuele Becchis (Sc Alpi Marittime) e Sabrina Borettaz (Amis de Verrayes), laureatisi iridati pochi giorni fa a Ziano di Fiemme.

Fin dalle qualifiche è stata evidente la superiorità di Becchis, che ha segnato il miglior tempo fermando il cronometro sul tempo di 17”63, davanti a Michele Valerio (US Carisolo) a 52 centesimi e Riccardo Masiero (Valdobbiadene) a 1”62, con Gianmarco Gatti (Sc Valle Anzasca) quarto a 2”07. La finale per il terzo posto è stata vinta da Masiero davanti a Gatti, mentre la finalissima ha visto Valerio cedere al campione del mondo, sfida che si è riproposta per la terza volta in questa stagione.

Nell'assoluta femminile, il miglior tempo in qualifica è andato a Sabrina Borettaz, che ha fermato il crono su 20”98 precedendo di 64 centesimi Anna Maria Ghiddi (Sci Fondo Pavullo), con Sara Tenze (Sc Orsago) terza a 1”37 e Elisa Rossato (US Carisolo) quarta a 1”91. La finale per il terzo posto è stata molto combattuta con Elisa Rossato che al fotofinish ha battuto la triestina Sara Tenze, mentre la finale è stata vinta di potenza ed esperienza dalla valdostana neo iridata Borettaz su Ghiddi.

Edoardo Trombetta (Gruppo Sciatori Subiaco) e Maria Invernizzi (Nordik Ski) hanno vinto nella categoria children, mentre Alessandro Papa (Sci Nordico Bismantova) e Nicole Falanelli (Olimpic Lama) hanno vinto nei giovanissimi. Guido Masiero (Sc VBaldobbiadene) nella finale Master MCM ha battuto Claudio Marchetto (Sc Montebelluna). Con il sigillo nella tappa piacentina, Borettaz consolida il primato nella classifica provvisoria di Coppa Italia Cascina Bianca mentre Matteo Tanel, nonostante l'assenza, conserva la leadership nell'assoluta maschile.

L'organizzazione impeccabile dello Sci club Bobbio, capitanato dal presidente storico Marco Labirio, ha poi mandato in scena domenica, sulle pendici del Monte Penice, le prove individuali in tecnica classica con l'assegnazione anche dei titoli italiani Master in una giornata tipicamente autunnale, con momenti di pioggia intermittente.

A prevalere nella categoria maschile è stato il bergamasco Luca Curti (Sc Orsago), che ha percorso i 9 km del tracciato nel tempo di 32'22”74, staccando di 1'24” Riccardo Masiero (Sc Valdobbiadene) e di 1'29” Alberto Dalla Via (Team Futura). Nell'assoluta femminile, podio interamente delle Alpi Centrali con la vittoria sui 6 km di Denise Dedei (Sc Gromo) con il tempo di 28'10”60, davanti a Paola Beri (Nordik Ski), staccata di 14”95, e Giulia Negroni (Sc 13 Clusone) a 21”25.

Di seguito i vincitori delle mass start delle categorie giovanili: U10 Giovanni Bonaldi (Ubi Banca Goggi) e Lucia Barbieri (Olimpic Lama), U12 Marco Combi (Primaluna) e Nicole Falanelli (Olimpic Lama), U14 Alessandro Tazzioli (Olimpic Lama) e Marianna Barbieri (Olimpic Lama), U16 Maria Invernizzi (Nordik Ski) e Edoardo Trombetta (Gruppo Sciatori Subiaco).

I titoli italiani Master sono stati assegnati ai seguenti atleti: categoria F1 Alessandra Gallo (Sc Valle Pesio), F2 Paola Beri (Nordik Ski), F3-F4 Laura Calissoni (Gs I Camosci), M1 Andrea Arosio (Polisportiva Team Brianza), M2 Roberto Capanni (Sci Nordico Bismantova), M3 Giuseppe Gervasoni (Ubi Banca Goggi), M4 Guido Masiero (Sc Valdobbiadene), M5 Vincenzo La Camera (Serravalle Scrivia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
24
Consensi sui social