Domenica 18 Agosto, 1:06
Utenti online: 461
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

Bis di Nilsson e Klaebo, De Fabiani quarto nella 15 km in alternato di Quebec City

Bis di Nilsson e Klaebo, De Fabiani quarto nella 15 km in alternato di Quebec City

Johannes Hoesflot Klaebo e Ingvild Oestberg, terza oggi, sono sempre più vicini alla conquista della Coppa del Mondo.

La rottura di un bastoncino a due chilometri dal traguardo della 15 km in tecnica classica con partenza in linea di Quebec City potrebbe aver deciso l'assegnazione della sfera di cristallo in campo maschile; l'incidente taglia fuori dalla lotta per le prime posizioni della tappa, con relativo bouns, il russo Alexander Bolshunov che deve accontentarsi del settimo posto e assistere alla ennesima vittoria di Johannes Hoesflot Klaebo che ha la meglio nella volata a cinque che risolve la tappa. Solo il campione norvegese riesce a precedere un emozionatissimo Alex Harvey che, al passo di chiusura della sua carriera di fronte al pubblico di casa, conquista l'ennesimo podio della sua carriera, festeggiatissimo anche dagli avversari mentre Didrik Toenseth precede di una incollatura il rimontante Francesco De Fabiani, ottimo quarto. 

A una quindicina di secondi Emil Iversen vince la volata degli inseguitori e precede Bolshunov, Dario Cologna, Simen Krueger e il finlandese Ristomatti Hakkola, decimo. Una buona prova di Federico Pellegrino lo porta a chiudere in quattordicesima posizione.

Nella classifica del mini-tour delle World Cup Final che si concluderà domani con l'Inseguimento 15 km in tecnica libera, Johannes Hoesflot Klaebo ha 52 secondi di vantaggio su Bolshunov, 52.8 su Harvey. Federico Pellegrino è sesto a 1'13" mentre Francesco De Fabiani è nono a 1'25"4. 

Nella classifica generale di Coppa del Mondo sono ora 42 i punti a separare Klaebo da Bolshunov mentre manca solo la prova di domani che assegnerà 200 punti al vincitore del Tour (160 al secondo) oltre ai punti di tappa (50 punti a scendere). 

Arriva la sorpresa in campo femminile dove alla penultima gara della stagione cade la imbattibilità in prove distance della norvegese Therese Johaug che si presenta sul rettilineo d'arrivo con la connazionale Ingvild Oestberg e la svedese Stina Nilsson che, tenendo fede al titolo di regina delle Sprint conquistata ieri, si impone. Secondo posto per Johaug e terza piazza per Oestberg che le permette di allungare ulteriormente sulla russa Natalya Nepryaeva che, ancora debilitata dal malanno di Falun, è oggi solo diciannovesima. E' quarta di tappa la ventunenne svedese Ebba Andersson che chiude a 25.4 dalla vincitrice e precede la finlandese Krista Parmakoski. La migliore delle azzurre Elisa Brocard è ventiduesima. 

Nella classifica provvisoria del mini-tour finale, Stina Nilsson porta a 33.2 il suo vantaggio su Ingvild Oestberg e a 49.4 su Therese Johaug; Natalia Nepryaeva è ventesima a 2'10"3 mentre nella classifica generale di Coppa del Mondo sono ben 144 i punti che separano Oestberg da Nepryaeva 

© RIPRODUZIONE RISERVATA