Lunedì 20 Novembre, 7:03
Utenti online: 452
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Getty Images

Tomaz Druml cambia nazionalità e diventa sloveno

Tomaz Druml cambia nazionalità e diventa sloveno

Non solo Estelle Alphand nello sci alpino. In questi giorni è arrivata notizia anche di un altro cambiamento di nazionalità nell'ambito delle discipline invernali. Infatti nella combinata nordica, l'austriaco Tomaz Druml ha annunciato che d'ora in poi gareggerà per la Slovenia.

L'atleta ha scritto sulla propria pagina Facebook che: "Dopo una serie di probolemi di salute lunga tre anni (overtraining, aritmia, crollo di prestazioni, pause forzate), sono nuovamente tornato competitivo durante lo scorso inverno. Tuttavia, soprattutto a causa di una mancanza di passo a inizio stagione, non sono riuscito a ottenere i risultati per guadagnarmi un posto nella squadra austriaca.

A quel punto mi sono trovato davanti a un bivio: continuare a combattere da solo, pagando di tasca mia ogni spesa, oppure ritirarmi.

La combinata nordica è una mia passione sin dall'infanzia e quindi il ritiro non è un'opzione. Soprattutto perché ho la sensazione di non aver ancora raggiunto il mio picco. Parlando con dei funzionari della federazione slovena di sci a Planica, durante la finale di Coppa del Mondo di salto, mi è stato offerto di cambiare nazionalità e gareggiare per la Slovenia.

La federazione austriaca ha dato il suo beneplacito e la Fis ha approvato tutto, permettendomi di gareggiare già dal 2017-'18 con bandiera slovena. Voglio ringraziare l'Ösv, i miei ex compagni di squadra e allenatori. È stato un piacere avere grandi risultati con l'Austria. Ora però non vedo l'ora di iniziare la preparazione estiva con la Slovenia e un gran sorriso".

Druml, 29 anni, nella stagione appena conclusa ha ottenuto tre podi in Continental Cup, mentre nell'unica tappa di Coppa del Mondo in cui è stato schierato non ha fatto breccia in zona punti. Tuttavia, nel passato, è stato in grado di raccogliere svariati piazzamenti nella top-15 nel massimo circuito, con qualche puntata nella top-10. 

Effettivamente il carinziano era ormai chiuso in seno al fortissimo team Rot-Weiß-Rot. Al contrario in Slovenia non avrà problemi a gareggiare con costanza, poiché sarà verosimilmente al livello di Marjan Jelenko, al momento unico combinatista sloveno competitivo in Coppa del Mondo. La Slovenia quindi acquista un secondo uomo con la potenzialità di marcare punti nel massimo circuito.

L'unica controindicazione è rappresentata dal fatto di non poter partecipare ai Giochi olimpici di PyeongChang 2018, in quanto stando alle norme Cio, per essere eleggibili in ambito olimpico dopo un cambio di nazionalità, devono passare almeno 3 anni dall'ultima competizione internazionale disputata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA