Lunedì 19 Agosto, 1:15
Utenti online: 297
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Salto: apoteosi tedesca nel Team Event, argento ai padroni di casa dell'Austria

Salto: apoteosi tedesca nel Team Event, argento ai padroni di casa dell'Austria

Dopo la doppietta di ieri nella gara individuale, oggi i tedeschi hanno conquistato la medaglia d'oro nella prova a squadre, rifilando un distacco abissale agli avversari. 

I tedeschi hanno fatto nettamente la differenza già nella prima serie, nella quale hanno guadagnato un vantaggio importante nei confronti di tutti gli avversari. L’mvp è stato Karl Geiger, che nella rotazione d’apertura è atterrato a 129 m, portando la sua squadra in fuga e togliendo pressione ai suoi compagni di squadra. Anche Leyhe ed Eisenbichler si sono espressi su buoni livelli, mentre ha leggermente deluso Freitag (121 m). A metà gara i tedeschi hanno quindi accumulato 25 punti di margine sull’Austria, 33 sul Giappone e 36 sulla Polonia. La Norvegia si è attestata in 5a piazza a una ventina di punti dalla zona podio, precedendo la Slovenia 6a, la Svizzera 7a e la Repubblica Ceca 8a. Non hanno invece superato il taglio la Russia 9a, la Finlandia 10a, gli Stati Uniti undicesimi e il Kazakhstan 12°.

Nella prima rotazione della seconda serie Geiger ha nuovamente fatto la differenza, arrivando al punto HS (130 m) e chiudendo di fatto i giochi per la vittoria. Freitag, Leyhe e Eisenbichler hanno infatti controllato e la Germania ha così conquistato l’oro con 57 punti di vantaggio sulla seconda classificata, un abisso. Alle spalle dei tedeschi la corsa alla medaglia d'argento è stata vinta dai padroni di casa austriaci. Philipp Aschenwald, Michael Hayböck, Daniel Huber e Stefan Kraft hanno infatti battuto di una decina di lunghezze il Giappone.

I nipponici, trascinati da Yukiya Sato e Ryoyu Kobayashi, hanno a loro volta preceduto di 10 punti la Polonia, che dopo la delusione della prova individuale, esce senza medaglia anche dal Team Event. I polacchi, favoriti indiscussi fino a una settimana fa, non si sono espressi al meglio e si sono quindi dovuti accontentare della medaglia di legno. Solo quinta la Norvegia, altra delusa di giornata, che è finita davanti alla Slovenia 6a, alla Svizzera 7a e alla Repubblica Ceca 8a. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA