Venerdì 24 Novembre, 23:19
Utenti online: 1845
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images / AFP

I criteri di qualificazione nello sci alpino per i Giochi olimpici del 2018

I criteri di qualificazione nello sci alpino per i Giochi olimpici del 2018

La FIS ha pubblicato i criteri di partecipazione e di qualificazione ai Giochi olimpici di PyeongChang 2018.

Per quanto riguarda lo sci alpino, gli eventi saranno 11: 5 maschili, 5 femminili e la gara a squadre. Il numero dei partecipanti totali è fissato in 320 atleti. Ciascuna nazione potrà avere un massimo di 22 posti disponibili, un massimo per ciascun sesso di 14 e un massimo di 4 per ogni gara. Ogni atleta deve essere affiliato alla FIS tramite la propria federazione nazionale, deve avere lo stato “Active” sul sito ufficiale della federazione internazionale e deve aver superato regolarmente le visite mediche, inoltre la data di nascita di ciascun atleta non potrà oltrepassare il 31 dicembre 2000.

Saranno convocabili, Criterio A, tutti gli atleti che saranno nei primi 500 di ciascuna specialità nella lista olimpica di punti FIS che verrà pubblicata il 22 gennaio 2008 e che avranno non più di 140 punti FIS in slalom e gigante e non più di 80 punti in discesa e superG, mentre per la combinata si dovranno avere non più di 80 punti in discesa. Inoltre saranno convocabili, Criterio B, coloro che, al di fuori dei primi 500, dovessero avere non più di 140 punti in slalom e gigante e questo criterio sarà determinante per l’assegnazione delle quote base per ciascuna nazione.

La lista olimpica di punti FIS verrà calcolata usando la media dei risultati di 5 gare in slalom e gigante e di 2 gare in discesa, superG e combinata disputate nel periodo di qualificazione ai Giochi che è fissato dal 1° luglio 2016 al 21 gennaio 2018. Per chi in slalom e gigante dovesse avere meno di 5 risultati verrà aggiunto il 20% della media dei risultati effettivi per ogni risultato mancante. Per chi in discesa, superG e combinata dovesse avere un solo risultato verrà aggiunto il 20% di quel risultato.

La nazione che, secondo il Criterio A, non dovesse avere atleti qualificati, si vedrà assegnata la quota base di un atleta sia uomo sia donna, mentre la nazione che, secondo il Criterio A, non dovesse avere atleti qualificati o solo tra gli uomini o solo tra le donne, si vedrà assegnata la quota base di un atleta per il sesso in cui non ha qualificati.

La nazione con atleti nei primi 30 della lista di partenza di Coppa del Mondo di ogni specialità pubblicata il 22 gennaio 2018 potrà, oltre alla quota base, schierare altri atleti fino a un massimo di 2. Se ci saranno ancora posti disponibili per raggiungere il totale complessivo previsto di 320 atleti, questi posti verranno assegnati a ciascuna nazione in base alla lista olimpica di allocazione delle quote che sarà pubblicata il 22 gennaio 2018 e compilata in base alla media dei due migliori risultati in una determinata specialità dal 1° luglio 2016 al 21 gennaio 2018 di ciascun atleta tra i primi 500 di ogni singola specialità.

Al Team Event parteciperanno le prime 16 squadre della classifica di Coppa del Mondo per nazioni con 2 uomini e 2 donne o, come in questo caso, le prime 15 più la squadra del paese ospitante, la Corea del Sud. Tutti gli atleti potenzialmente convocabili dovranno essere accreditati entro il 9 ottobre 2017. Il 25 gennaio 2018 verranno riallocati posti eventualmente non utilizzati da una nazione o sostituita una nazione che dovesse rinunciare al Team Event. Ciascuna federazione dovrà comunicare ufficialmente la lista dei propri atleti partecipanti entro e non oltre il 29 gennaio 2018 alle ore 6 sudcoreane.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA