Questo sito contribuisce alla audience de

Da Marta Bassino a Michela Moioli e Aaron March, il Generale Serino premia gli sportivi dell'Esercito

Foto di Redazione
Sci Alpinola premiazione

Da Marta Bassino a Michela Moioli e Aaron March, il Generale Serino premia gli sportivi dell'Esercito

A Roma la cerimonia con undici atleti, tra cui la vincitrice della CdM di gigante, gli assi dello snowboard e dello sci alpinismo.

Nel tardo pomeriggio di martedì, nella Biblioteca Militare Centrale di Palazzo Esercito a Roma, una rappresentanza degli atleti della sezione sport invernali del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, ha incontrato il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Pietro Serino, che ha consegnato loro alcuni riconoscimenti militari per le ottime prestazioni sportive e i grandi traguardi raggiunti nelle ultime competizioni agonistiche. “Queste vostre importanti vittorie - ha detto il Generale Serino - sono state, prima di tutto, un traguardo per tutto lo sport italiano.

Tante volte, nel corso della nostra carriera, ci sarà capitato di chiederci il perché dello sport di eccellenza nell'Esercito Italiano. La risposta è evidente: esso è l'esempio per noi che svolgiamo la professione del soldato di ciò che bisogna possedere per conseguire un obiettivo difficile, e cioè impegno, sacrificio, determinazione. Ma c'è un'altra cosa importante da tenere sempre presente, ovvero la capacità di lavorare in team: lo sport è sempre un'attività di squadra, anche quando la gara è individuale e questo è un aspetto importante anche per la nostra professione di soldati. Voi atleti, unitamente al personale tecnico e logistico che vi supporta, siete un esempio per tutti noi, perché ci fate capire come le cose devono funzionare.

Se guardiamo a voi scopriamo dov'è la chiave del successo. A nome dell'Esercito e mio personale vi dico che vi siamo grati e riconoscenti di quello che avete fatto. In bocca al lupo per le sfide future”.

L'ultima stagione agonistica è stata segnata da 7 Campionati Mondiali di 7 diverse discipline invernali. Il bilancio finale dei successi conseguiti dagli atleti dell'Esercito è stato straordinario, con 23 medaglie a livello iridato: 14 nelle categorie assolute (di cui 6 ori, 4 argenti e 4 bronzi), 9 nelle categorie giovanili (di cui 5 ori, 2 argenti e 2 bronzi) e 2 Coppe del Mondo assolute. Inoltre, 5 coppe di specialità, 58 podi in Coppa del Mondo, 11 podi in Coppa Europa e più di 10 titoli italiani assoluti tra tutte le discipline degli sport invernali.

Come ha ribadito il Tenente Colonnello Patrick Farcoz, Comandante del Centro Sportivo Esercito, “dietro ai risultati che oggi esaltiamo si cela un lavoro individuale e di squadra, che parte da lontano, svolto con sacrificio, passione, lealtà e nobile umiltà, caratterizzata dalla cura dei minimi particolari e nell'attenzione della personalità di ogni atleta”.

Erano presenti a Roma la campionessa del mondo di parallelo e vincitrice della coppa di gigante, Marta Bassino, così come gli assi dello snowboard azzurro, Michela Moioli due volte argento ai Mondiali di snowboard cross (e 2^ anche nella graduatoria finale di CdM), Lorenzo Sommariva che ha conquistato la medaglia iridata nella prova a coppie proprio assieme alla bergamasca, e Aaron March che ha portato a casa la sfera di cristallo assoluta nello snowboard alpino.

E poi ancora lo sci alpinismo rappresentato da Matteo Eydallin, Robert Antonioli, Michele Boscacci, Alba De Silvestro, Davide Magnini, Nadir Maguet e Giulia Murada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
94
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Per Livio Magoni comincia l'avventura con Meta Hrovat: Potenziale anche in slalom, da giugno allo Stelvio

Per Livio Magoni comincia l'avventura con Meta Hrovat: Potenziale anche in slalom, da giugno allo Stelvio

A Lubiana, la federsci slovena ha annunciato le scelte per la stagione 2021/22. Nel team femminile ecco l'allenatore bergamasco, che seguirà in particolare la slalomgigantista già quattro volte a podio in CdM. Abbiamo parlato con lui delle prospettive di Meta (anche in super-g, ma lì ci vorrà tempo) e del nuovo progetto del Magoni International Ski Team che nascerà presto...