Questo sito contribuisce alla audience de

Cortina 2021 si presenta sul palcoscenico di Venezia e lancia il Mondiale: "Lavoriamo per avere il pubblico"

Foto di Redazione
Info foto

uff. stampa Cortina 2021

Sci Alpinocampionati del mondo 2021

Cortina 2021 si presenta sul palcoscenico di Venezia e lancia il Mondiale: "Lavoriamo per avere il pubblico"

La rassegna iridata nel cuore della Mostra del Cinema in laguna. L'ad Giacobbi: "Il 19 ottobre apriremo la prevendita, anche se le indicazioni ci portano a pensare a limitazioni in termini di spettatori presenti".

Nella splendida cornice della laguna veneta, in questi giorni al centro del palcoscenico mondiale con la 77^ edizione della Mostra del Cinema di Venezia, si sono accesi i riflettori sui prossimi Campionati del Mondo di sci alpino, in programma a Cortina d'Ampezzo dal 7 al 21 febbraio 2021.

Un appuntamento a lungo preparato da tutto il territorio, che in questi anni ha saputo fare gioco di squadra, e che – dopo la conferma delle gare arrivata lo scorso luglio da parte della FIS – sarà la più grande manifestazione sportiva invernale di carattere internazionale dell'era Covid-19. A parlarne è stata oggi la stessa Fondazione Cortina 2021 a “Cortina 2021: ciak, si scia!”, una giornata dedicata ai partner dei Mondiali e ai media, per promuovere la Regina delle Dolomiti e lanciare idealmente la prossima stagione invernale. I rappresentanti degli sponsor dei Campionati del Mondo sono stati infatti coinvolti in alcuni momenti b2b in cui hanno condiviso le opportunità legate ad un progetto capace di ottimizzare gli investimenti in brand, visibilità, valori, business attraverso esperienze live uniche e con il supporto delle più avanzate piattaforme di comunicazione.

Nel corso dell'evento, svoltosi presso l'Ausonia Hungaria Luxury Hotel del Lido di Venezia, si è svolta anche una conferenza stampa cui hanno preso parte Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021, Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia, Gianpietro Ghedina, Sindaco di Cortina d'Ampezzo, Roberto Padrin, Presidente della Provincia di Belluno, Maria Lorraine Berton, Presidente del Gruppo tecnico sport e grandi eventi di Confindustria e Presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, oltre all'amministratore delegato di Fondazione Cortina 2021, Valerio Giacobbi, che ha annunciato l'apertura della prevendita dei biglietti per il prossimo 19 ottobre, seppur con le incertezze ancora legate alle restrizioni per il pubblico. “Stiamo lavorando a stretto contatto con le Autorità sanitarie su diversi scenari per poter gestire al meglio ogni eventualità – le parole di Giacobbi - Un evento come i Mondiali possono essere una bellissima occasione di festa per la nostra comunità insieme al pubblico. Ci stiamo preparando a ospitare appassionati e visitatori in tutta sicurezza, anche se la situazione attuale ci fa ritenere che gli spettatori saranno necessariamente meno di quelli preventivati fino all'inizio di quest'anno. Insieme ai nostri partner e alle istituzioni territoriali stiamo andando avanti con entusiasmo e siamo pronti a ospitare un grande evento: il 19 ottobre apriremo infatti la vendita dei biglietti”.

Saranno tante le modalità e le opportunità per vivere un'esperienza unica e indimenticabile durante i Mondiali, dalle aree hospitality alle tribune di Rumerlo e Col Drusciè, nel rispetto di quella che sarà la gestione in sicurezza del pubblico e di tutto l'evento in generale.

Durante l'incontro un applauso ha salutato anche Kristian Ghedina, Ambassador di Cortina 2021, diventato in questi giorni papà del piccolo Natan, mentre Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021, ha dichiarato: “Il nostro è un Paese che ha un grande denominatore comune: la cultura della bellezza. Per questo è risultato naturale per noi organizzare l'evento di lancio dei Mondiali di Cortina 2021 nella splendida cornice della laguna di Venezia. Piste e impianti saranno pronti per l'evento iridato, e nonostante il Covid siamo in linea con i tempi prefissati.

Insieme a FISI e alla nostra squadra affiatata di giovani, abbiamo voluto dimostrare che anche in Italia i grandi eventi possono fare la differenza per il rilancio e lo sviluppo del territorio, coinvolgendo tutti gli stakeholder in un “effetto palla di neve” per reinterpretare il futuro, costruendo con fiducia una legacy non solo infrastrutturale ma fatta anche di competenze e di conoscenze per le nuove generazioni”.

E lo stesso primo cittadino di Venezia, Luigi Brugnaro, ha definito “i Mondiali e poi le Olimpiadi una grande occasione di rilancio dopo la complessa fase che abbiamo attraversato”, con il collega Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina d'Ampezzo, che ha definito il territorio che guida “pronto a tutto, abbiamo imparato a credere in una Cortina proiettata verso il futuro, che investe per crescere. Non solo investimenti in nuovi impianti e rinnovamento dell'hospitality, ma come Amministrazione stiamo promuovendo un upgrade per quanto riguarda la fibra, per essere davvero collegati col resto del mondo.

I grandi eventi come i Mondiali e le Olimpiadi sono il simbolo della volontà di Cortina di ripartire ed essere una località veramente internazionale, puntando sulla sostenibilità e sulla valorizzazione del nostro bellissimo ambiente montano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
37
Consensi sui social

Approfondimenti

Cortina d'Ampezzo
Cortina d'Ampezzo COMPRENSORIO

Cortina d'Ampezzo

Cortina d'Ampezzo San Vito di Cadore Auronzo di Cadore Misurina