Questo sito contribuisce alla audience de

Anche Gustav Thoeni e Annemarie Moser-Proell al fianco di Klammer per la festa dei 70 anni di un mito

Foto di Redazione
Info foto

Nadia Scioni

Sci Alpinol'evento

Anche Gustav Thoeni e Annemarie Moser-Proell al fianco di Klammer per la festa dei 70 anni di un mito

A Bad Kleinkirchheim una giornata speciale dedicata al campionissimo carinziano, tra miti e amici di una vita sugli sci. Ecco com'è andata e... Patrick Ortlieb vince la "Ski Legends Race".

Lo scorso 3 dicembre, Franz Klammer ha tagliato il traguardo dei 70 anni.

Idealmente, però, è come se fosse accaduto oggi visto che quanto vissuto dal mattino a Bad Kleinkirchheim, dove gli hanno dedicato una pista ed è sostanzialmente il padrone di casa, è stato molto speciale per il campione olimpico e 25 volte vincitore in discese di Coppa del Mondo (come nessuno nella storia).

“La Ski Legends Race” è stata solo il culmine della festa per il compleanno di Kaiser Franz: oltre 30 leggende dello sci, tra cui Gustav Thoeni, amici e atleti hanno partecipato al grande evento organizzato nel cuore della Carinzia e baciato da una splendida giornata di sole. “La risposta è stata fantastica”, ha dichiarato l'organizzatore Gerhard Brueggler, soddisfatto del successo dell'appuntamento organizzato in collaborazione con Kärnten Werbung, l'Ente del Turismo della Carinzia. Quando si parla di Bad Kleinkirchheim, si cita sempre il nome della leggenda Klammer.

I ricordi della sua prima corsa in seggiovia, la sua prima vittoria in Coppa Europa sulla pista “K70” all'età di 18 anni o le serate in rifugio sono ciò che Franz Klammer associa a questo luogo. Klaus Ehrenbrandtner, responsabile di Kärnten Werbung, ha dichiarato: “Oltre ai 10 team televisivi provenienti da diversi paesi che hanno raccontato l'evento in diretta (la stessa ORF l'ha trasmesso, ndr), l'Ente Regionale per il Turismo in Carinzia, insieme alla zona turistica sono riusciti ad attirare oltre 50 giornalisti provenienti da Austria, Germania, Italia, Slovenia, Croazia e Gran Bretagna per questo fantastico evento”.

L'Ufficio Nazionale del Turismo Austriaco e i suoi uffici internazionali hanno fornito un supporto attivo nella gestione degli inviti. Alla fine, 30 leggende hanno partecipato al via della diretta televisiva su ORF 1, Bayerischer Rundfunk e della televisione slovena, tra cui Michaela Dorfmeister, Jure Kosir, Markus Wasmeier, Armin Assinger, Jimmy Steiner, Annemarie Moser-Proell. “Sono momenti indimenticabili, con un'atmosfera da Coppa del Mondo. In nessun altro luogo si possono incontrare così tante stelle che hanno fatto la storia dello sport”, ha dichiarato Stefan Brandlehner, direttore generale della regione turistica Millstätter See - Bad Kleinkirchheim - Nockberge.

Il governatore della Carinzia, Peter Kaiser: “Franz Klammer ha creato un monumento a se stesso con la sua vittoria alle Olimpiadi invernali di Innsbruck del 1976. Da allora, la sua popolarità ha continuato a crescere a livello internazionale e ancora oggi è conosciuto e amato in tutto il mondo. Grazie alla sua storia e alla sua simpatia e cordialità, da decenni è anche l'ambasciatore internazionale dello sport per la Carinzia. L'enorme interesse dei media e il gran numero di leggende che hanno viaggiato in lungo e in largo dimostrano quanto Franz Klammer sia ancora oggi importante e popolare”.

“All'epoca dei Giochi di Innsbruck 1976 ho vinto l'oro olimpico con il miglior tempo. Oggi non si tratta più di tempi migliori, ma di divertimento e di amicizie che durano da decenni”, le parole del campionissimo carinziano prima di scendere in pista.

La vittoria alla Legends Race di Bad Kleinkirchheim non è stata conquistata dallo sciatore più veloce, ma da quello che si è avvicinato di più al tempo di Klammer. Sul gradino più alto del podio è salito Patrick Ortlieb, che si è avvicinato al tempo di “Kaiser Franz” per soli 8 centesimi. Jure Kosir è arrivato secondo, seguito da Armin Assinger.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
440
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Lie e Mowinckel (all'ultima in casa) per la Norvegia a Kvitfjell, tutti confermati anche nella Francia

Lie e Mowinckel (all'ultima in casa) per la Norvegia a Kvitfjell, tutti confermati anche nella Francia

Le scelte per il prossimo week-end di Coppa del Mondo: Kajsa vinse la discesa di un anno fa davanti a Goggia, mentre il team maschile per Aspen andrà di nuovo alla ricerca del primo successo stagionale con Kristoffersen, Haugan e Steen Olsen su tutti. Noel questa volta dovrebbe saltare i due giganti di venerdì e sabato puntando solo allo slalom, inverno che rischia di essere finito per Mathieu Faivre.