Questo sito contribuisce alla audience de

"Un vero gentleman": Dave Ryding saluta il "Razzo", ma gli omaggi al campione olimpico sono tantissimi

Foto di Redazione
Info foto

2010 Getty Images

Sci Alpinol'omaggio al campione

"Un vero gentleman": Dave Ryding saluta il "Razzo", ma gli omaggi al campione olimpico sono tantissimi

Lo slalomista britannico e il messaggio per Giuliano Razzoli, a poche ore dall'ufficialità del ritiro. Dalla FIS al C.S. Esercito, passando per i vari comitati organizzatori e naturalmente gli ex compagni, non mancano i messaggi di affetto per lo specialista emiliano. E Daniel Yule è andato a trovarlo i giorni scorsi nella sua Acetaia.

Giuliano Razzoli ha lasciato nel circo bianco un ricordo di grande umanità, professionalità, un vero e proprio “signore delle nevi” che tutti hanno apprezzato nelle sue diciotto stagioni vissute in Coppa del Mondo.

Tra i messaggi più belli ricevuti in queste ore, dopo l'annuncio mattutino che ha ufficializzato il ritiro dall'agonismo del campione olimpico di slalom, spicca quello di un altro veterano che, tra i rapid gates, continuerà a combattere con l'obiettivo di arrivare sino a Milano Cortina 2026, ovvero Dave Ryding. Proprio colui che, a quasi 38 anni, è salito sul podio anche nell'ultima stagione in occasione della 3Tre di Madonna di Campiglio, si è avvicinato al record di anzianità firmato dal “Razzo” ad inizio 2022 a Wengen: lo specialista britannico ha definito l'azzurro “un vero gentleman”, ripostando su instagram il messaggio della FIS (e aggiungendovi le note de L'italiano di Toto Cutugno) e ammettendo che “è stato un vero piacere gareggiare con lui”.

Da Mattia Casse a Massimiliano Blardone, che tra l'altro ha ospitato Giuliano nelle scorse settimane in una puntata del suo podcast, “Casa Max”, tantissimi i messaggi degli ex compagni di squadra, per non parlare delle varie istituzioni, del “suo” Centro Sportivo Esercito per il quale ha sempre gareggiato sino agli organizzatori delle tappe di Coppa del Mondo, come il comitato della 3Tre di Campiglio dove Razzoli ha sempre sognato di salire sul podio, anche nell'ultima occasione, vivendo sul Canalone Miramonti una delle notti più belle della carriera, quella della rinascita nell'edizione 2018 conquistando un clamoroso 5° posto partendo col pettorale n° 69.

Per dire dell'affetto e dell'amicizia dei colleghi con cui ha gareggiato sino all'inverno appena concluso, Daniel Yule pochi giorni fa gli ha fatto visita sul suo Appennino, visitando la splendida Acetaia Razzoli che è diventata la principale attività del campione reggiano, che è anche il Presidente del Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia.

Il prossimo 20 luglio, quando a Razzolo di Villa Minozzo ci sarà la grande festa per omaggiare la sua splendida carriera, non mancheranno i sorrisi di tante persone che gli hanno voluto e gli vorranno sempre bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
1k
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Mikaela Shiffrin e le sue gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: Vedremo per la discesa

Mikaela Shiffrin e le sue gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: Vedremo per la discesa

La fuoriclasse del Colorado non vede l'ora di affrontare, il prossimo 14-15 dicembre, lo storico debutto della Birds of Prey nella Coppa del Mondo femminile. Nel corso di un evento organizzato a Vail, Mikaela ha parlato anche del suo infortunio a Cortina (mi ha riportato alla mente quello di Are 2015) e confermato che centellinerà gli impegni nella disciplina regina.