Mercoledì 13 Novembre, 3:03
Utenti online: 28
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di Getty Images

Ted Ligety si lancia pure nel World Pro Ski Tour: "Un'alternativa di livello alla Coppa del Mondo"

Ligety: 'Buona la prima, sono contento della quinta posizione'

Una scelta in pieno stile cow-boy, per il 35enne di Salt Lake City che domenica sarà in gara sul "suo" Rettenbach.

Ted Ligety è il plurivincitore del gigante di Soelden, se pensiamo ai suoi quattro trionfi in carriera nell'opening di Coppa del Mondo, ma oltre alle gare del massimo circuito, decidendo da quest'anno di dedicarsi solo alla sua specialità preferita per provare a tornare ai livelli di un tempo, il due volte campione olimpico si cimenterà, nella stagione 2019/2020, anche nel World Pro Ski Tour.

Avevamo già parlato di questa serie di appuntamenti oltreoceano, in occasione dell'annuncio estivo di Phil Brown, il 27enne canadese che ha annunciato l'addio all'agonismo, prima di “entrare” nel circuito americano che vuole crescere nel corso degli anni.

Ligety proverà a conciliare il tutto, come ha annunciato l'organizzazione del World Pro Ski Tour in una nota stampa, rilanciando le parole dello stesso campione a stelle e strisce: “E' bello come sia stata creata una fantastica alternativa rispetto alle tradizionali gare di Coppa del Mondo – le parole di Ted – Non vedo l'ora di unirmi ai ragazzi del WPST”.

La prima tappa è in programma a Vail nel week-end del 14-15 dicembre, in concomitanza con le gare tecniche di Val d'Isere: vedremo quale sarà la scelta di Ligety, che dovrebbe comunque privilegiare la CdM, visto che tra febbraio e marzo ci saranno invece parecchi appuntamenti del World Pro Ski Tour che non concomitanti con i giganti del circo bianco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA