Lunedì 19 Agosto, 5:37
Utenti online: 132
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di Getty Images

Marco Schwarz e un recupero che procede senza intoppi: "Potrei tornare sugli sci ad agosto, ma in Coppa solo se al 100%"

Marco Schwarz e un recupero che procede senza intoppi: 'Potrei tornare sugli sci ad agosto, ma in Coppa solo se al 100%'

Il carinziano, oltre due mesi dopo l'operazione al ginocchio sinistro distrutto a Bansko, svela i piani del rientro e sogna, a medio termine, di poter lottare per la Coppa del Mondo

Quel giorno a Bansko, era lo scorso 22 febbraio nella manche di super-g della combinata che avrebbe potuto regalargli la sfera di cristallo di specialità, è già abbastanza lontano nella mente di Marco Schwarz.

Il talento carinziano, esploso nel corso dell'ultima stagione di Coppa del Mondo, con le prime due vittorie nel circuito e la bellezza di tre medaglie mondiali (1 argento e 2 bronzi), prima del crac al ginocchio sinistro con relativa operazione per la lesione al crociato anteriore e al menisco interno dell'articolazione, sta recuperando infatti in tempi molto buoni stando alle sue sensazioni e al lavoro di medici e fisioterapisti.

In occasione del rinnovo con il suo sponsor personale Uniqa, Schwarz ha parlato della sua situazione e, a chi gli ha chiesto se l'obiettivo Coppa del Mondo generale possa essere realistico almeno a medio termine, risponde che “Marcel Hirscher si carica di molta pressione dei media e, senza di lui, avrei certamente da gestire anche questo aspetto, ma è chiaro che la sfera di cristallo assoluta rimane il grande obiettivo nel tempo”.

La condizione fisica è già buona: “I muscoli stanno crescendo nuovamente come si deve e sono di buon umore – le parole di Schwarz nel corso dell'incontro con i media andato in scena a Vienna – La cosa positiva è che ho maggior tempo per prepararmi fisicamente, potrei tornare sugli sci attorno a fine agosto, ma voglio essere al 100% della forma prima di rientrare in Coppa del Mondo. Ho pianificato di tornare per competere in tutte le discipline, ma ci vogliono i tempi giusti”.

Il presidente federale Peter Schroecksnadel non vuole mettere pressione ad uno dei suoi gioiellini: “Marco deve prendersi il suo tempo, può anche essere che rientri all'inizio del 2020, nel corso della prossima stagione”.

Dopo l'operazione, il polivalente del Wunderteam è rimasto a casa per due settimane “sino a quando non è diminuito il gonfiore”, poi si è spostato ad Innsbruck per quattro settimane di lavoro dedicato alla fisioterapia e alla costruzione di quella base per tornare ad essere il Marco Schwarz ammirato sino a quel maledetto giorno a Bansko.

© RIPRODUZIONE RISERVATA