Domenica 26 Maggio, 0:57
Utenti online: 435
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di Andrè Myhrer

La Svezia tira un sospiro di sollievo: Myhrer e Olsson proseguiranno la carriera

La Svezia tira un sospiro di sollievo: Myhrer e Olsson proseguiranno la carriera

Lo slalomista e il gigantista sciolgono le riserve dopo settimane di dubbi e si augurano... di non ritrovare Hirscher: "Sarebbe divertente fare una stagione senza di lui"

La Svezia dello sci alpino tira un gran bel sospiro di sollievo, considerato che i ritiri di Frida Hansdotter e Mattias Hargin, annunciati al termine della scorsa stagione, già avevano tolto alla squadra scandinava due tra i migliori slalomisti dell'ultimo decennio.

Andrè Myhrer e Matts Olsson hanno deciso di proseguire le rispettive carriere; lo slalomista campione olimpico in carica avrebbe voluto concludere al meglio con una medaglia nel mondiale di casa, ad Are, ma così non è stato ed ecco che il 36enne di Nordanstig si è dato un nuovo obiettivo per trovare altri stimoli. “Voglio arrivare in doppia cifra di vittorie in Coppa del Mondo – ha detto Myhrer ai media svedesi – Si tratta ora di lavorare al meglio con un certo tipo di struttura per ritrovare il mio livello in slalom”.

L'oro olimpico di PyeongChang ha vinto 8 gare nel circuito, di cui 7 slalom e 1 parallelo ad Oslo, nel gennaio 2018, ultimo successo in Coppa e proprio poche settimane prima del trionfo in Corea. Con l'inserimento del parallelo quale gara individuale nel programma dei Mondiali di Cortina 2021, e più in generale un programma di gare che sta valorizzando parecchio questa specialità in cui Myhrer è decisamente tra i più forti, il colosso svedese potrebbe a questo punto proseguire un altro paio d'anni.

Discorso differente per Olsson; seppur a soli 30 anni e dopo un'annata comunque buona, con un podio in Val d'Isere e una grande chance sprecata a Saalbach dopo il miglior tempo nella 1^ manche, il gigantista n° 8 al mondo sembrava aver perso gli stimoli. “Nei giorni delle finali di Coppa, avevo ormai deciso di smettere – ha confessato il nativo di Eda – E' strano che questi sentimenti arrivino dopo stagioni così buone, ma ero pronto a chiudere. Dopo un po' di riposo, ora voglio ripartire per provare anche a vincere la mia prima gara di Coppa in specialità (Olsson ha vinto una sola volta nel gigante parallelo dell'Alta Badia nel dicembre 2017, ndr). Certo, se Marcel Hirscher dovesse smettere sarebbe meglio per tutti noi. Io e Andrè ne abbiamo parlato e ci siamo detti che fare una stagione senza di lui ci permetterebbe di divertirci maggiormente...”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA