Questo sito contribuisce alla audience de

La gioia del Paris tricolore: "Volevo anche questo titolo, condizioni toste ma gli organizzatori sono stati super"

Foto di Redazione
Info foto

Sportissimus

Sci Alpinocampionati italiani 2024

La gioia del Paris tricolore: "Volevo anche questo titolo, condizioni toste ma gli organizzatori sono stati super"

"Domme", per la sesta volta campione d'Italia (tre in discesa, altrettante in super-g e sabato si chiuderà proprio con questa specialità), commenta così la gara regina degli Assoluti in Val Sarentino, che ha vinto precedendo Molteni e Bosca.

Per Dominik Paris è stata una stagione davvero importante, per ritrovare il suo livello, una vittoria che gli mancava da quasi due anni, cinque podi e il terzo posto nella classifica di discesa in Coppa del Mondo, pur non potendo disputare la sfida delle finali di Saalbach.

Cinque giorni dopo quella cancellazione, oggi il campione altoatesino si è preso il terzo titolo nazionale di discesa: dopo aver staccato il miglior tempo in prova, seppur su un tracciato accorciato “Domme” è riuscito a fare la differenza sulla “Schoeneben” di Reinswald, in condizioni meteo tutt'altro che semplici.

Sabato in super-g proverà a cogliere il poker in quella disciplina e quindi la settima volta da numero 1 d'Italia nella velocità. “La gara di oggi è andata benissimo – le parole nel post dell'asso azzurro, che ha battuto Nicolò Molteni e Guglielmo Bosca nella prima sfida tricolore degli uomini - Le condizioni erano difficili, come anche durante gli allenamenti di ieri. Gli organizzatori non hanno lasciato nulla di intentato e, tutto sommato, è stato tutto relativamente corretto.

La stagione? Fantastica, ho avuto alcuni splendidi risultati e poi ho ottenuto anche questo titolo: se sei stato l'atleta più forte della nazionale, vuoi spingere ancora anche a fine anno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
499
Consensi sui social