Martedì 22 Ottobre, 0:18
Utenti online: 31
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di Getty Images

Kristoffersen e il nuovo accordo con la federsci: Henrik avrà supporto tecnico e finanziario per gli allenamenti

Kristoffersen e il nuovo accordo con la federsci: Henrik avrà supporto tecnico e finanziario per gli allenamenti

Il campione norvegese, dopo aver rinunciato all'appello in seguito alla causa persa per la questione Red Bull, ha ottenuto un supporto importante per le prossime tre stagioni

Per l'assalto alla Coppa del Mondo c'è bisogno di tutti gli strumenti necessari, e questo Henrik Kristoffersen lo sa bene.

Dopo oltre due anni e mezzo di battaglie, l'iridato di gigante e la federsci norvegese sembrano aver finalmente trovato un punto d'incontro: la Norges Skiforbund ha quindi garantito, con un programma che prevede l'accordo sino al termine della stagione olimpica 2021/22, un supporto tecnico e finanziario per la fase di lavoro personalizzata che Kristoffersen svolgerà al di fuori delle competizioni.

In sostanza, Henrik si preparerà sin dal periodo estivo con il padre e allenatore Lars Kristoffersen a guidarlo, mentre la federazione gli affiancherà il tecnico Einar Witterveen (oltre ad un assistente dal prossimo 1° settembre), che HK94 conosce dai tempi del periodo giovanile. Un team privato? Non esattamente, ma come nel caso del collega Alexis Pinturault, la federazione di appartenenza garantirà un supporto utile, oltre a permettere a Kristoffersen di continuare la partnership con Red Bull; il colosso austriaco affianca da anni il vincitore della Coppa del Mondo di slalom 2016, ma l'esclusiva sul caso rimarrà di Telenor, che ricordiamo ha un accordo con la federsci sino al 2022.

Siamo felici per questo accordo che permette di focalizzarci solo sul lavoro per ottenere i migliori risultati – le parole del ds Claus Ryste – Il dialogo è stato costruttivo, mettendo da parte gli aspetti legali emersi in questi anni, ma discutendo solo di sport”.

Avere la possibilità di usufruire di un regime personalizzato in estate, oltre a mantenere l'accordo con Red Bull (che gli garantisce lavoro nella mega struttura di Salisburgo, viaggi etc), è ottimale per me – ha detto Kristoffersen – Le agevolazioni che mi garantisce la federazione sono fondamentali per competere ai massimi livelli, ora si ricomincia davvero da zero”.

La tv norvegese NRK ha contattato anche papà Lars Kristoffersen, che ha preferito non commentare la vicenda, al di là delle comunicazioni effettuate tramite nota stampa della stessa federazione, che ricordiamo nei mesi scorsi ha cambiato praticamente tutti i vertici tecnici, separandosi dall'allenatore degli slalomgigantisti Kornberger già nel corso della passata stagione, dal responsabile dei discesisti Nydegger (passato in primavera alla Svizzera) e soprattutto dallo storico responsabile dell'intero settore maschile, Christian Mitter, che ha rassegnato le dimissioni lasciando spazio al nuovo dt Steve Skavik.

Una rivoluzione che porterà Kristoffersen a giocarsi un vero e proprio “all in” per coronare il sogno di una carriera. Hirscher e soci permettendo...

© RIPRODUZIONE RISERVATA