Sabato 24 Agosto, 17:36
Utenti online: 769
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di NTB Scanpix

Dopo i contrasti, Christian Mitter lascia il ruolo di capo allenatore della Norvegia maschile: "Torno in Austria"

Dopo i contrasti, Christian Mitter lascia il ruolo di capo allenatore della Norvegia maschile: 'Torno in Austria'

Il tecnico stiriano fungerà da manager nella nazionale femminile del proprio paese. Un addio pesante dopo 12 anni con i vichinghi: "Orgoglioso di aver guidato la miglior squadra di sempre"

Era nell'aria e, come avevamo riportato qualche settimana fa dopo l'esclusiva fornita da NRK che parlava di un vero e proprio ammutinamento da parte dello staff medico di casa Norvegia per i metodi utilizzati da Christian Mitter, ecco che lo storico capo allenatore della squadra maschile lascia ufficialmente il proprio incarico.

Ho vissuto 12 anni straordinari, orgoglioso di aver guidato la miglior nazionale di sempre per questo paese – le parole del tecnico austriaco – Ora è tempo di tornare a casa”. Mitter infatti avrà un ruolo manageriale all'interno della squadra nazionale femminile biancorossa; in attesa di capire quanto potrà incidere nel nuovo ruolo un allenatore del suo calibro, l'ormai ex guida dei vari Kristoffersen, Jansrud e Svindal ha cercato di sviare sulle varie polemiche legate alla situazione all'interno della nazionale norvegese. “La lettera dello staff medico? Non ha influito sulla mia decisione, o meglio l'ha solo semplificata e ho tanta voglia di raccogliere una nuova sfida”, ha tagliato corto Mitter.

Il direttore sportivo Claus Ryste si è detto dispiaciuto per la scelta del suo ex capo allenatore, ammettendo che “ha ricevuto un'offerta importante e comprendiamo la scelta. Ora dovremo rivedere i nostri piani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA